QR code per la pagina originale

Apple: Tim Cook il volto pubblico che sostituirà Jobs

,

Tim Cook, nato nel 1960, direttore operativo di Apple, è l’uomo che sostituirà, per i prossimi 6 mesi, Steve Jobs, nella direzione dell’azienda.

Cook, 48 anni, è entrato alla grande mela nel 1998, chiamato dallo stesso Steve Jobs per rilanciare la casa di Cupertino e non è nuovo al ruolo che andrà a ricoprire, dato che Jobs gli aveva già affidato l’azienda per due mesi nel 2004, quando fu costretto ad assentarsi per l’intervento al pancreas.

Laureato in ingegneria industriale alla Auburn University, ha conseguito un M.B.A (Master Business Administration) presso la Duke University.

Viene descritto come un salutista, esigente, stakanovista, non sempre apprezzato dai collaboratori che alcune volte sono stati svegliati, anche nel cuore della notte, per riunioni straordinarie. In un articolo sulla rivista americana Fortune viene denominato come “Il genio che sta dietro a Steve”.

Lo stile di gestione di Cook non sarà percepito come un cambiamento dai dipendenti dell’azienda, ha dichiarato Mike Jane che lavora con l’esecutivo da 5 anni, affermando che ci si trova di fronte ad un professionista con doti di grande forza e volontà, capace di dirigere l’azienda e farla funzionare nei minimi particolari. Racconta di essersi recato a Singapore insieme a Cook nel 2002, per incontrare i dipendenti della sede regionale e ricorda che al ritorno, Cook sceso dall’aereo è andato direttamente in ufficio, dove ha tenuto una riunione di otto ore, alimentandosi unicamente con le sue onnipresenti barrette energetiche.

Cook fa parte anche del consiglio di amministrazione di Nike ed è un appassionato ciclista.

Steve Jobs parlando ai dipendenti ha detto:

“So che lui e il resto del Team esecutivo di gestione faranno un grande lavoro”.

Notizie su: