QR code per la pagina originale

Firmata l’intesa per il Portale del turismo

Michela Vittoria Brambilla e Renato Brunetta, Sottosegretario di Stato con delega al turismo e Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione, hanno firmato un protocollo d'intesa per rilanciare il progetto per un Portale nazionale del turismo

,

«Protocollo d’intesa tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e il Sottosegretario di Stato con delega al Turismo per la realizzazione del portale nazionale del turismo»: sebbene si faccia di tutto per non chiamare Italia.it (oggi Italia.info) con il suo nome originale, richiamante ormai solo spettri e l’ombra di un passato troppo ingombrante, è proprio di Italia.it che si parla nel documento distribuito (pdf) dal portale istituzionale per la Pubblica Amministrazione.

Il protocollo, spiega il comunicato del ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, « si inserisce nel Piano industriale dell’Innovazione presentato il 2 ottobre scorso dallo stesso Ministro Brunetta e che prevede 60 intese con amministrazioni centrali, regioni e comuni capoluogo ». Le finalità sono espresse fin dal principio, ed è proprio in principio che sembra ritornare il meccanismo per riprendere il bandolo della matassa: «Con il presente Protocollo [i ministri interessati] intendono favorire la definizione, la realizzazione e la gestione di un nuovo progetto nazionale di promozione dell’Italia sulla rete internet, attraverso un “Portale nazionale del turismo”». La cosa andrà in porto attraverso tre passaggi già affrontati in passato:

  • «definire, anche in collaborazione con le amministrazioni regionali, con le amministrazioni centrali interessate, nonché con le categorie rappresentanti del settore gli obiettivi e le principali funzioni del Portale nazionale del turismo»;
  • «valutare il possibile riutilizzo di contenuti tecnologici o informativi presenti nella precedente realizzazione»;
  • «sovraintendere e monitorare il percorso di programmazione, realizzazione e gestione del Portale nazionale del turismo».

Tra le premesse si annida uno snodo fondamentale dell’attuale stato dei lavori: «la riprogettazione e realizzazione del Portale nazionale del turismo potrebbe richiedere il completo superamento della piattaforma
tecnologica disattivata, sulla base delle mutate condizioni tecnologiche e della necessità di supportare il Portale nazionale del turismo con una strumentazione tecnica adeguata in funzione del vantaggio economico dell’intervento e della buona e corretta gestione del Portale medesimo». Il parere tecnico viene girato dal Sottosegretario al CNIPA (Centro Nazionale per Informatica nella Pubblica Amministrazione), ente che dovrà pertanto stabilire quali siano i requisiti tecnici e le modalità migliori per giungere allo scopo. Il progetto di massima esiste già ed è stato presentato in occasione di una riunione preventiva tra i due ministeri coinvolti: una volta presentato al CNIPA il tutto in data 16 Ottobre, è già in data 13 novembre che la risposta viene formulata e riconsegnata. Di qui l’incipit, di qui il protocollo d’intesa tra le parti per dare il via ai lavori.

Notizie su: