QR code per la pagina originale

YouTube “toglie la parola” ai video che non rispettano il copyright

,

Dopo che Google, la controllante di YouTube, si è trovata più volte nel mirino di cause legali intentate dalle major e da alcune emittenti TV, tra cui anche Mediaset, sembra che dalle parti di Mountain View abbiano scelto di correre ai ripari.

Come riporta infatti Webnews, pare che i vertici del noto portale video abbiano deciso di porre fine alle continue violazioni del copyright che sono costate parecchie cause e molte polemiche e lo hanno fatto con una soluzione che si potrebbe definire “originale”.

Il metodo usato è stato quello di implementare un sistema che, dopo aver rilevato che un video non rispetta la legge sul diritto d’autore, taglia in automatico l’audio, rendendo il filmato praticamente “muto” mentre le immagini continuano ad essere regolarmente visibili, facendo apparire altresì una notifica che avvisa l’utente che l’audio è stato disattivato in quanto lo streaming del video non è stato autorizzato dai detentori dei diritti.

Questa decisione riguarderà indirettamente anche molti altri siti e blog che si basano sui video di YouTube per l’arricchimento delle loro pagine, siti che potrebbero quindi trovarsi in difficoltà in caso i video collegati fossero tra quelli “irregolari”.

Da valutare pure come si comporterà il sistema con i tanti filmati amatoriali che contengono al loro interno dei brani aggiunti come “colonna sonora”. Se anche questi verranno “etichettati” come fuorilegge, si rischierebbe un drastico ridimensionamento dell’archivio di YouTube. Vedremo quindi che tipo di criteri si useranno nella gestione di questo curioso metodo per la protezione del copyright.

Notizie su: