QR code per la pagina originale

Con Zyb una rubrica arricchita in salsa social

,

Di servizi che si prendono cura della nostra rubrica, rendendola disponibile sul Web e permettendo di tenerla sincronizzata tra mobile e PC desktop ne esistono svariati, ognuno con i propri punti di forza. Avevamo già parlato di Funambol, stavolta ci occupiamo di Zyb.

Questo servizio, attivo da due anni e mezzo, oltre alla classica funzione di salvataggio dei propri contatti e sincronizzazione di questi sul proprio apparato, ha introdotto nel tempo alcune funzioni molto orientate al social Web: permette infatti di visualizzare gli aggiornamenti di stato degli amici, indicare agli altri la propria posizione, condividere una serie di informazioni riguardanti il proprio profilo.

Una volta creato un account su Zyb (con supporto ad OpenID), è possibile già indicare quale telefono si possiede e avviare una prima sincronizzazione dei propri contatti.

L’aggiornamento tra la rubrica di Zyb e quella del proprio cellulare avviene sfruttando il protocollo SyncML, soluzione che rende questa operazione ampiamente supportata da moltissimi cellulari, spesso senza l’ausilio di software aggiuntivo, ma solamente agendo su alcune configurazioni. Per i cellulari supportati, comunque, Zyb prevede l’invio di un SMS che configurerà il nostro dispositivo con i dati necessari. Per quelli non supportati invece, come gli smartphone Windows Mobile ecc, occorre munirsi di un client SyncML esterno. Oltre ad una lista anche se nelle pagine delle configurazioni si trova scritto che presto Zyb lancerà un suo cliente SyncML.

Dal sito desktop di Zyb, oltre al caricamento e modifica manuale dei contatti, è possibile importare la propria lista di amici da Facebook e da Hyves, piuttosto che i contatti della propria casella GMail, presi da un file CSV o da un profilo FOAF. In futuro, suppongo, queste opzioni saranno sempre estese, includendo nuovi social network o modalità di raccolta dati. Una volta importati i contatti, occorre scegliere quali includere nella propria rubrica.

Ho trovato molto utile, dopo aver importati contatti da alcune sorgenti, la funzione di Merge, che permette di indicare se, ad esempio, un profilo su Facebook si riferisce allo stesso contatto memorizzato su GMail, permettendo così di aggregare le informazioni raccolte. Il programma proporrà delle fusioni in base all’omonimia, ma nulla evita di selezionare a mano quali contatti unire.

La versione mobile del sito di Zyb si presenta abbastanza bene, rendendo possibile la ricerca dei contatti e la visualizzazione delle loro informazioni e aggiornamenti di stato, la consultazione del proprio calendario e diverse altre cose. Inoltre Zyb offre anche la funzione di archivio SMS, purtroppo però non disponibile in Italia, a causa della numerazione estera a cui bisogna inviare l’SMS da conservare.

Come poc’anzi scritto, è presente anche una sezione dedicata al calendario, che può essere collegato con un account Google Calendar oppure ad un altro servizio che supporti il formato ICS. Anche le entry del calendario sono sincronizzabili con il proprio cellulare.

Infine, se si aggiungono alla propria rubrica altri utenti Zyb, il servizio provvederà a tenere automaticamente aggiornati nel tempo i dati che li riguardano. Così, se cambiano numero di cellulare o indirizzo di posta, verrà variato anche nella nostra rubrica, che rimarrà quindi aggiornata e coerente.

Quello che mi ha colpito maggiormente nell’esplorazione del servizio è stata l’attenzione, da parte dei suoi sviluppatori, alle molteplici tecnologie che stanno proliferando in questi ultimi periodi e che, se ben unite e sfruttate, sanno dare una marcia in più: mi riferisco al login con OpenID, alla gestione dei profili FOAF, alle W3C Geolocation API.

In definitiva, un servizio davvero interessante e sostanzialmente ben fatto, che se saprà farsi valere, potrebbe riuscire a guadagnare una certa attenzione sulla scena, soprattutto quando i social address book saranno la normalità.

Notizie su: