QR code per la pagina originale

Google inventa il brainstorming di rete

,

Google ha introdotto da pochi giorni una interessante funzione legata alla propria linea di servizi per cellulari e PDA.

Unendo gli sforzi del team Product Ideas, che si occupa di innovazione all’interno di Google (con le nuove funzionalità date dal sistema Google Moderator) che consente di moderare e analizzare input esterni, il gigante di Mountain View ha in effetti inventato un semplice sistema di brainstorming di rete.

Quindi le sessioni di creazione nuove idee e discussioni associate saranno sempre più aperte a tutti e riceveranno un feedback immediato da tanti altri utenti, in quanto chiunque potrà non solo proporre nuove funzioni, ma anche votare quelle già inserite.

La pagina di brainstorming iniziale è relativa ad idee innovative per prodotti mobili e ha, al momento di scrivere, 2236 idee inserite da 6597 persone (quindi alcune sono nate da più menti), con ben 126959 voti già inseriti in pochissimo tempo. Il sistema di voto consiste in un semplice meccanismo di approvazione o rigetto che ciascun lettore può fare in maniera semplice cliccando sulla corrispondente icona in alto nella proposta.

Il team di Google Mobile ha presentato il prodotto sul blog ufficiale dicendo:

Anche se noi leggiamo i vostri commenti sul mobile blog e sui forum di aiuto, siamo felici di annunciare una nostra nuova pagina Product Idea che vi offrirà un modo più collaborativo per far sì che le vostre idee su prodotti siano non solo sentite da noi, ma anche da altri allo stesso tempo. La nuova pagina, costruita con Google Moderator, permette a tutti di inserire idee che altri possono vedere e votare così che si possa vedere anche cosa gli altri utenti di Google mobile pensano sull’idea. In questo modo alcune idee saliranno in alto e altre in basso.

Al momento l’idea più votata, con 2142 approvazioni, è quella di un francese che chiede la creazione di un sistema per poter gestire Google Calendar da un dispositivo mobile. Segue un’idea di un applicativo che dia indicazioni vocali per la guida da Google Maps, così che il cellulare possa essere usato quasi come un navigatore satellitare. E poi tantissime altre proposte più o meno creative e divertenti, la maggior parte delle quali si concentra su miglioramenti ai prodotti di navigazione (Google Maps) o produttività personale (Google Docs).

Notizie su: