QR code per la pagina originale

HDMI è pronta ad avere un ruolo importante nella TV 3D

,

I fautori della High Definition Multimedia Interface dicono che il settore sarà in grado di fornire una TV 3D stereoscopica e che l’interfaccia HDMI è pronta per la prima generazione di questo nuovo modo di fruire i contenuti video.

L’attuale versione 1.3 delle specifiche HDMI supporta collegamenti fino a 10 Gbit/s, che riescono a gestire in maniera abbastanza tranquilla la visione di video progressivo da 1080 punti a 60 Hz, il che richiede una banda totale di non più di 8 Gbit/s. Ma i fautori della TV 3D desiderano aumentare la frequenza a 120 Hz per l’alta definizione, indispensabile per poter gestire l’alternanza dei segnali a 60 Hz, il minimo richiesto per ciascuno degli occhi. L’elevata larghezza di banda a disposizione dovrebbe inoltre permetter di gestire configurazioni multimonitor su un singolo cavo.

Secondo Steve Venuti, presidente di HDMI LLC, l’obbiettivo dei 120 Hz potrebbe essere raggiunto servendosi da un doppio collegamento usato raramente ma presente nella specifica HDMI o da un eventuale aggiornamento della stessa specifica.

Nel breve periodo, l’industria ha bisogno di definire un modo per trasportare le informazioni 3D su canale HDMI e la segnalazione, attraverso metadati, delle capacità di un dispositivo di effettuare streaming video 3D. Questo è il compito di un gruppo di lavoro del CEA che sta facendo degli aggiornamenti alla CEA 861, che definisce un’interfaccia video non compressa che fa riferimento allo standard HDMI. La specifica 861 in futuro potrebbe essere anche la base di altre interconnessioni tra cui DisplayPort e collegamenti senza fili.

La tecnologia DisplayPort over HDMI permetterebbe inoltre un minore consumo di energia e un numero di pin della presa ridotto rispetto a quello odierno, e permetterebbe inoltre una maggiore lunghezza del cavo (fino a 15 mt.)

Notizie su: