QR code per la pagina originale

In calo il mercato asiatico dei Pc

Sembrava destinato ad essere il paradiso dei produttori di Pc, eppure, per la prima volta negli ultimi dieci anni, il mercato asiatico ha sperimentato nel corso del quarto trimestre un calo nelle vendite relativo al settore dei personal computer

,

Non succedeva da 1998, anno segnato dalla grande crisi finanziaria asiatica. Eppure, per la prima volta dopo ben 10 anni, anche il territorio asiatico, che sembrava essersi trasformato in una sorta di paradiso per i produttori di personal computer, ha sperimentato nel corso del quarto trimestre un calo nelle vendite relativo al settore dei Pc. Neppure l’alta richiesta da parte dell’utenza domestica sembra essere stata in grado di tenere lontani gli effetti nefasti della recessione economica mondiale, portando le vendite legate al mondo dei Pc da 19,8 a 17,2 milioni di unità, con un calo di oltre 14 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2007.

«L’ottimismo ci faceva sperare che, a dispetto della crisi economica globale, la domanda domestica sarebbe stata abbastanza forte da tenere le cose in movimento qui in Cina», ha dichiarato Bryan Ma, direttore del personal systems research a IDC Asia-Pacifico; «il trimestre ha fatto rimanere alquanto a bocca aperta non solamente in Cina, ma anche in India dove i problemi economici hanno veramente fatto numerose vittime».

Il rallentamento della domanda ha mietuto infatti vittime illustri, tra cui Lenovo, vero leader del settore in terra asiatica, che ha sperimentato una diminuzione del 4,4% nelle vendite dopo aver annunciato un piano di ristrutturazione che includeva il licenziamento di 2.500 persone; il numero due, Hewlett-Packard, ha visto le vendite legate al quarto trimestre ridursi di 3,6 punti percentuali. A sorpresa Dell ha riportato un aumento nel reparto vendite pari al 15,4%, seguita di pari passo da Acer e Asustek, con un aumento rispettivamente del 7,8 e del 26,5%.

A dispetto del rallentamento nelle vendite relativo al quarto trimestre, IDC riporta un aumento delle vendite relative al comparto Pc in aumento di 9 punti percentuali, se si prende in considerazione l’intero 2008, un valore tuttavia decisamente inferiore al 22% di crescita registrato l’anno precedente e che rappresenta il tasso di incremento con minor crescita dal 2001. Le prospettive secondo gli analisti non sono buone, con una domanda che dovrebbe rimanere sottotono per tutto il 2009, finendo con un leggero recupero solo a partire dal 2010.

Notizie su: