QR code per la pagina originale

Ericsson risparmia tagliando 5.000 posti di lavoro

,

Ericsson ha messo a punto un piano per la riduzione dei costi, nel quale, tra le varie voci che lo compongono, c’è anche l’eliminazione di 5.000 posti di lavoro.

In una dichiarazione, Ericsson comunica che, tra le varie misure, c’è anche lo spostamento di alcune sedi in paesi a basso costo. Nei tagli al personale rientrano lavoratori impiegati con contratti a tempo determinato e consulenti esterni.

Il taglio, che dovrebbe permettere alla società un risparmio di 10 miliardi di dollari complessivi, aveva già avuto un primo atto l’anno scorso, quando a perdere il posto furono 4.000 persone.

Carl-Henric Svanberg, Chief Executive Officer di Ericsson, nel corso di una riunione a Stoccolma ha detto:

“Fino ad oggi, la nostra infrastruttura aziendale non ha subito grossi impatti, ma non sarebbe ragionevole pensare che questo potrebbe continuare ad avvenire anche per tutto il 2009. Ci stiamo preparando per il futuro a difendere i nostri margini in modo più severo.

Sul mercato di Stoccolma le azioni Ericsson sono aumentate più del 12 per cento negli ultimi 3 mesi e le stime degli analisti arrivano fino al 23 per cento, in quanto le vendite sono aumentate in tutte le regioni, guidate dalla crescita in India.

Il gruppo ha aggiunto che gli utenti di telefonia mobile, che utilizzano operatori che a loro volta sfruttano le reti di Ericsson, hanno raggiunto i 4 miliardi alla fine dello scorso anno, incrementando così la domanda di capacità di rete che ha permesso di sostenere i redditi delle società di telefonia.

Ericsson ha pubblicato il rapporto sugli utili con una settimana di anticipo sul previsto, facendo notare che l’utile netto è sceso del 31%, a 3,89 miliardi di corone, dai 5,64 miliardi di corone dell’anno precedente.

La società svedese terrà una conferenza stampa il 29 gennaio, dove si discuterà il report degli utili per il quarto trimestre.

Notizie su: