QR code per la pagina originale

Nokia Mobile Web Server, un sito dentro al cellulare

,

Una delle difficoltà nello sviluppo di applicazioni avanzate per i cellulari risiede proprio nella mancanza di uno standard di accesso alle informazioni in esso memorizzate, come contatti, calendario ecc. L’idea di integrare un Web server all’interno della SIM potrebbe essere una valida soluzione al problema, anche se i tempi di attuazione sono proiettati molto avanti nel tempo. Nokia, dal canto suo, prova a colmare questo gap con un programma sviluppato ad hoc per i suoi cellulari, chiamato Nokia Mobile Web Server, che trasforma il cellulare in un vero e proprio sito Web, in cui navigare e consultare le informazioni in esso contenute, direttamente da Internet.

Una volta installato il programma, viene chiesto di scegliere uno username e una password. Oltre a permettere l’accesso come amministratori al webserver, lo username verrà usato per generare un indirizzo del tipo username.mymobilesite.net, grazie al quale il proprio telefonino sarà raggiungibile da un qualunque computer collegato alla Rete.

Avviato il servizio sul cellulare, basta puntare un browser all’indirizzo http://username.mymobilesite.net e inserire username e password scelti in fase di installazione, per accede ad un vero e proprio sito Web completo di diverse sezioni tra cui:

  • Contatti: ordinati e raggruppati per lettera del cognome, sono presenti tutti i contatti della rubrica del cellulare, con la possibilità di inviare loro un SMS;
  • Calendario: una vista su tutte le attività e gli appuntamenti memorizzati nel dispositivo, con possibilità di editarli, cancellarli o aggiungerne di nuovi;
  • Gallery fotografica: mostra le foto presenti nel terminale, con la possibilità di scattarne una e visualizzarla immediatamente;
  • Form di contatto: per mandare un messaggio al proprietario del telefono, che apparirà a quest’ultimo come un normale SMS;
  • Web chat: viene effettuata una sessione di chat interattiva con il proprietario del telefono. Quest’ultimo vedrà i messaggi a lui inviati sul cellulare, grazie ad un apposito programma;
  • Blog: un semplice blog da mostrare ai visitatori del sito Internet;
  • Presence: il classico status a cui ormai i molti servizi di microblogging ci hanno abituato, completo di coordinate GPS se il cellulare ha il GPS interno oppure è collegato con un dispositivo GPS esterno.

Le possibilità di personalizzazione del sito sono ampie e particolareggiate, e comprendono la creazione di nuovi utenti con diversificati permessi di accesso alle sezioni esistenti, la modifica del tema, del banner, del messaggio di benvenuto e di altri aspetti. Ovviamente l’accesso anonimo al sito può essere negato o permesso, scegliendo in quest’ultimo caso quali sezioni mostrare, tutelando così la privacy.

Ho trovato molto comoda la funzione di utilizzo remoto della fotocamera, che permette di realizzare una autonoma postazione di sorveglianza remota on-demand. Tariffa di accesso semi-flat alla Rete o collegamento WiFi e alimentatore attaccato ad una presa elettrica sono però d’obbligo, se l’utilizzo va oltre le 2-3 ore o si intendono scattare molte foto.

Notizie su: