QR code per la pagina originale

M-Lab: uno strumento in nome della Net Neutrality

,

Google, in collaborazione con il New America Foundation’s Open Technology Institute e il PlanetLab Consortium, ha dato vita a Measurement Lab, uno strumento ideato in nome della Net Neutrality, che consente direttamente all’utenza di eseguire dei test di verifica sulla propria linea per accertarsi se siano attive delle restrizioni da parte degli ISP fornitori del servizio.

Un passo avanti verso una rete più libera, giusta ed egualitaria, dove ogni singolo pacchetto di dati trasferito abbia la stessa importanza.

Secondo Richard Whitt, responsabile Google per la Net Neutrality, l’obiettivo di Measurement Lab è quello di dotare direttamente gli utenti della possibilità di far luce sulle condizioni della propria linea, per abbattere così quel muro di silenzio sollevato dagli ISP in merito alla questione.

Trovandosi ancora nelle fasi iniziali del suo sviluppo, Measurement Lab è ora ospitato da soli tre server (situati negli Stati Uniti) che ne consentono l’utilizzo ad un numero limitato di persone in contemporanea, ma presto saranno resi disponibili altre 33 macchine adibite a tale scopo.

I test ad oggi eseguibili sulla propria linea sono tre, mentre altri due sono di imminente implementazione:

  • Network Diagnostic Tool: verifica dei problemi legati alle limitazioni della banda disponibile;
  • Glasnost: verifica delle limitazioni sul protocollo BitTorrent;
  • Network Path and Application Diagnosis: verifica dei problemi relativi all’ultimo miglio della rete;
  • DiffProbe (non ancora attivo): verifica di eventuali priorità nella trasmissione dei pacchetti di dati;
  • NANO (non ancora attivo): verifica di eventuali penalizzazioni o restrizioni verso specifici utenti, applicazioni o destinazioni.

Notizie su: