QR code per la pagina originale

Adobe, Flash arriverà presto sull’iPhone

A breve anche l'iPhone potrà godere delle opportunità di Adobe Flash. La conferma viene dal CEO Adobe, il quale spiega che le due aziende starebbero collaborando per creare una versione di Flash meno esigente di quella tradizionale e più capace della lite

,

E alla fin fine la tecnologia Flash approderà anche sull’iPhone. Era questa una delle principali distorsioni del progetto iPhone: il telefono più avanzato, il telefono più capace, il telefono più potente, eppure uno dei pochi telefoni di nuova generazione ancora orfani del supporto Flash. L’annuncio non lascia eccessivi margini di interpretazione: sebbene la cosa non sia immediata, tutto è pronto e presto Adobe ritaglierà il proprio angolino anche sul telefono di Cupertino.

A far chiarezza sul progetto è Shantanu Narayen, amministratore delegato Adobe, il quale ha risposto alle domande dei giornalisti di Bloomberg in occasione del World Economic Forum di Davos. E relativamente all’iPhone le parole esprimono un chiaro messaggio: «è una difficile sfida tecnologica ed è questo il motivo per cui Apple e Adobe stanno cooperando per tentare di rendere la cosa possibile il prima possibile».

Fino ad oggi Flash non era giunto sull’iPhone perchè il player non sarebbe stato ottimizzato per le capacità e le esigenze del telefono Apple. La versione “lite” secondo Steve Jobs sarebbe scarsamente incisiva, la versione tradizionale non si adatta invece al potenziale del telefono e da tempo le parti cercano una linea comune per concretizzare la giusta release.

L’iPhone è un telefono importante, ma in questa circostanza sembra essere Adobe ad avere il coltello dalla parte del manico. Flash, infatti, è già uno standard di fatto sul personal computer ed è installato su un gran numero di modelli di telefonini. Flash, inoltre, starebbe cooperando anche con le piattaforme Android, Windows Mobile e Symbian, il che mette Apple nelle condizioni di dover cercare di unirsi al gruppo.

Nei mesi scorsi Apple fu al centro di una fastidiosa diatriba (che minacciava di divenire class action) che vedeva l’iPhone messo all’indice per la campagna promozionale che indicava tra le potenzialità del telefono la capacità di godere di «tutta» Internet. Tra le principali limitazioni a questo claim, però, v’era proprio il mancato supporto di Flash, strumento al centro di gran parte della parte “multimediale” della Rete.

Adobe avrebbe il materiale necessario a disposizione già da alcuni mesi. Il player per iPhone è pertanto in lavorazione ormai da tempo e, previa approvazione da Cupertino, se son rose fioriranno. Presto.

Notizie su: ,