QR code per la pagina originale

Disponibile Google Earth 5 per Mac

,

Google rilascia la beta 5.0 di Google Earth, l’applicazione per visitare il mondo senza alzarsi dalla poltrona del computer. Tra le novità più vistose, la possibilità di esplorare le profondità degli oceani e di “bighellonare” su Marte.

La caratteristica che salta più all’occhio è certamente la batimetria 3D, cioè la riproduzione in tre dimensioni dei fondali marini, e se si possiede un computer sufficientemente potente, vengono persino mostrate le onde in superficie e i movimenti dell’acqua quando ci si sposta. Inoltre, sono stati aggiunte informazioni rilevanti sulle zone che si visita, comprese le tracce delle migrazioni di pesci e balene.

Tra le opzioni di visualizzazione è ora disponibile la visione storica che consente di “rimettere indietro l’orologio” e visualizzare per un dato punto (e laddove disponibili) le precedenti immagini satellitari. Facendo uso degli stessi controlli si può anche fare un salto su Marte, e deliziarsi con immagini satellitari 3D, sfondi ad alta risoluzione e con le tracce delle sonde che hanno visitato il pianeta.

Google Earth 5.0 beta è scaricabile da google.com e, per funzionare, richiede Mac OS X 10.4 o successivi, un processore da almeno 1GHz, 256MB di RAM, 400MB di spazio su hard disk e ovviamente una buona scheda grafica, così da potersi godere le smagliature e gli schizzi sulla superficie dell’oceano.

Notizie su: