QR code per la pagina originale

Desktop virtuali anche per Windows Vista

,

Sempre più diffuse sono le configurazioni multimonitor, che permettono all’utente di lavorare su più monitor contemporaneamente acquisendo maggiore velocità ed efficienza nello svolgimento del lavoro.

Tale popolarità è avallata anche dal gigante Lenovo che, durante il CES, ha presentato il nuovo ThinkPad W700 ds, ovvero il primo laptop dotato di doppio monitor.

Non tutti però hanno spazio necessario per ospitare più monitor o ancor più una disponibilità economica per l’acquisto di un nuovo notebook della serie Lenovo. Per poter comunque apprezzare e godere degli stessi vantaggi degli ambienti multimonitor possiamo però ripiegare sui desktop virtuali.

Questa funzionalità, già integrata e radicata in ambienti Linux è presente anche per ambienti Windows, sebbene non sia installata di default. In Windows XP è prevista l’utility Virtual Desktop Manager che prevede l’attivazione di 4 desktop virtuali, ma che sfortunatamente non è compatibile per Vista.

Valide alternative per il sistema operativo Microsoft, che si è aggiudicato il titolo di più contestato, sono Windows Pager e Dexpot.

WindowsPager è un software open source, molto leggero e non necessita di installazione alcuna; basta estrarre i suoi file in una cartella e lanciarne l’eseguibile. Si integra nella barra delle applicazioni ed è possibile, come già su Linux, trasferire una finestra da un desktop all’altro semplicemente trascinando quest’ultima sopra la scrivania desiderata.

Dexpot è invece un software commerciale, gratuito per un uso non professionale, ed è un tool molto più sofisticato, che permette, tra le altre utili operazioni, l’anteprima a schermo intero che permette di avere una visione d’insieme di tutti e 4 i desktop.

Notizie su: