QR code per la pagina originale

App Store… Demo? No, grazie

,

Avete notato che su App Store, la sezione di iTunes dedicata alle applicazioni per iPhone/iPod Touch, non sono presenti versioni demo o beta, né tanto meno trial (per un tempo limitato) delle applicazioni disponibili?

Invece è proprio così e, secondo quanto riferisce Erica Sadun, questo è dovuto ad una precisa scelta di Apple: è possibile richiedere la pubblicazione di applicazioni etichettate come Lite, o Free, ma sono completamente bandite le Demo o Beta.

Attenzione però: non è sufficiente l’etichetta Lite per l’ammissione di un’applicazione su App Store. Deve essere soddisfatto anche un requisito essenziale, ovvero la completezza dell’applicazione: tutte quelle presenti nello store, sono in grado di funzionare completamente e autonomamente.

Questo significa che non è possibile sottoporre ad Apple un programma che abbia delle funzioni limitate (che potrebbero essere sbloccate con l’acquisto di una versione full) o che faccia riferimento a caratteristiche non effettivamente presenti in quell’applicazione.

Facciamo un esempio per capirci meglio: realizzate un’applicazione in grado di eseguire 5 funzioni, ma vi rendete conto che il prezzo richiesto potrebbe scoraggiare gli acquirenti; decidete allora di realizzarne una versione lite (che esegue solo 3 delle funzioni precedenti), più economica (o gratuita), per farla conoscere e invogliare all’acquisto della versione full.

Bene, in questo caso, la versione lite, non deve essere strutturata in modo da bloccare le 2 funzioni rimanenti, ma semplicemente non le deve avere né le deve menzionare; la versione lite deve essere completamente indipendente dalla versione full.

Dunque, fatta la legge: trovato l’inganno. Ma non sarebbe stato più semplice, per Apple, consentire delle versioni Trial in modo da permettere in seguito, a chi realmente interessato, l’acquisto delle applicazioni full?

Notizie su: