QR code per la pagina originale

Il nuovo album di Lily Allen è già su BitTorrent

,

“It’s not me, it’s not you”, è il nuovo album (molto atteso) di Lily Allen. Sarebbe dovuto uscire ufficialmente oggi, 9 febbraio. Eppure si scambia da più di una settimana sulle reti P2P, tra cui BitTorrent.

Evidentemente non si tratta della prima (e non sarà nemmeno l’ultima) a subire una fuga di questo genere. Metallica, ACDC, Coldplay, Madonna (e molti altri ancora), si sono trovati in una situazione simile.

Rappresenta una notizia perché sono stati gli internauti che hanno costruito il successo di Lily Allen visitando in milioni la sua pagina su MySpace, incoraggiando le Major ad interessarsi al fenomeno. E ora gli stessi internauti potrebbero colpirla, scaricando il secondo album della giovane diva Ragga-pop.

La questione che tutti si pongono è evidentemente la seguente: ma da dove provengono queste versioni pirata identiche all’originale? Spesso bisogna cercare l’origine della fuga negli ambienti vicini alle case discografiche, o negli entourage degli artisti. In effetti, nelle settimane precedenti l’uscita dell’album viene fatto circolare del materiale promozionale che spesso corrisponde alle prime versioni pirata.

Notizie su: