QR code per la pagina originale

Anche Nokia si piega alla recessione

,

Secondo le ultime notizie che circolano in rete, sembra che Nokia, il maggiore produttore di telefonini al mondo, sia in procinto di tagliare la produzione di cellulari a seguito di una diminuita richiesta.

La crisi economica, infatti, ha ridotto la domanda e pertanto Nokia per fronteggiare la riduzione di introiti metterà mano proprio alla sua unità chiave che sarà ridimensionata.

Lo scopo di Nokia è quello di tagliare circa 700 milioni di euro per i costi di produzione dei telefonini e in particolare sarà colpito l’impianto di Salo in Finlandia.

Nokia metterà temporaneamente a riposo, a rotazione, circa 2.500 persone che saranno fermati considerando percentuali del 20-30% alla volta.

“Juha Putkiranta”, dirigente di Nokia, afferma

Con questi piani, puntiamo a ridurre la produzione di Salo per riflettere la riduzione della domanda, mentre le operazioni nella fabbrica continueranno ininterrotte.

Nokia annuncia anche la chiusura di un sito di ricerca con 320 persone a Jyvaskyla e altre 90 persone in altri siti.

Finirà così il piano di intervento di Nokia o ci sarà da attendere altri tagli?

Notizie su: