QR code per la pagina originale

Hacker affondano un sito antipirateria brasiliano

,

Continuano le ritorsioni degli hacker contro i siti di major e associazioni anti pirateria, ritorsioni portate a termine per protestare contro le politiche persecutorie attuate dalle associazioni a tutela del diritto d’autore.

Alcuni hacker hanno messo a soqquadro il sito dell’APCM, un’associazione anti-pirateria brasiliana che tutela gli interessi di società americane quali Universal, Warner, SonyBMG, Disney, Paramount, Fox e altri, insomma il gotha mondiale della cinematografia.

La vicenda inizia, almeno nei termini che a noi interessano, il 1 febbraio con la chiusura di Legendas.TV, un famoso sito dove è possibile trovare sottotitoli in varie lingue, soprattutto in portoghese, lingua ufficiale del Brasile.

Anche in questo caso è stata l’unione fra associazioni e provider o host, in questo caso SoftLayer, a permettere la riuscita dell’operazione.

L’host, sollecitato dall’APCM, ha mandato una mail all’amministratore di Legendas TV, comunicando di avere bloccato l’accesso e che presto il sito sarebbe stato rimosso dalla rete. L’APCM ha confermato di aver persino preteso che il sito fosse bloccato in tutto il mondo perché i suoi utenti violano il diritto d’autore.

Inutilmente, l’amministratore di Legendas ha chiesto all’host di poter almeno avvertire gli utenti, ma non c’è stato nulla da fare, la mannaia di APCM è calata immediatamente e il sito è diventato irraggiungibile.

Naturalmente non sono mancate le proteste di numerosi utenti e alcuni hacker, per ripicca, hanno messo fuori uso il sito dell’APCM, inserendo inoltre un pop up che indirizza su Mininova, notissimo tracker torrent. Al momento il sito risulta ancora irraggiungibile, al contrario di Legendas.tv tornato regolarmente online.

Notizie su: