QR code per la pagina originale

Disassemblato il nuovo MacBook Pro 17″

,

Come da tradizione, iFixit ha disassemblato il nuovo MacBook Pro 17″ unibody, dato in consegna proprio in questi giorni dopo numerosi ritardi, e ciò consente qualche interessante considerazione sulla tecnologia impiegata e sulla controversa batteria integrata.

La batteria da 12.820 mAh, infatti, non è accessibile se non smontando l’intero pannello inferiore, ed è protetta da tre viti ad innesto “Tri-Wing”, usate in molto dispositivi elettronici e caricabatterie per scoraggiarne l’apertura; tuttavia, con gli strumenti giusti, non appare eccessivamente difficile rimuoverla ed eventualmente sostituirla. Interessante anche il suo peso: poco più di mezzo Kg, praticamente il 20% dell’intero computer.

Apple ha spostato la scheda Bluetooth dal precedente alloggiamento, allocandola sotto il drive ottico, il che può tornare comodo se, in caso di guasto, si volesse ricorrere ad un po’ di fai-da-te e risparmiare qualcosa. La ventola Sunon, invece, è fisicamente più grossa di quella installata nel MacBook 15″ unibody, ma dispone della stessa tecnologia “MagLev”, che tiene sollevata la ventola senza contatto fisico tra le parti.

In generale, e nonostante il guscio unibody in alluminio, il layout interno è rimasto sostanzialmente quello già visto nel MacBook Pro 15″, e almeno apparentemente non sembra garantire maggiore solidità del predecessore. Desta curiosità, infine, la mancanza di non includere un adattatore Mini DisplayPort nel suo ultimo modello.

Notizie su: