QR code per la pagina originale

Sanremo 2009, sul Web rimane poco

,

Ieri sera, come tanti sapranno, è andata in scena la prima puntata di Sanremo 2009, la 59esima edizione del festival della canzone italiana. Tra gli argomenti che più dovevano fare scalpore, sicuramente c’era la presenza di Benigni, la canzone di Iva Zanicchi e quella di Povia… di tutto ciò sul Web sembra essere rimasto poco.

Partiamo dai video più visti su YouTube: pensavo di trovare qualche filmato della serata, quantomeno il video dello show fatto da Benigni, oppure la presentazione di Bonolis, l’apertura di Mina… invece (nel momento in cui scrivo) nulla. Nella prima pagina dei video più visti oggi la fanno da padrone: X Factor, Amici e il Grande Fratello.

Sempre rimanendo su siti di video sharing, nei temi caldi di Yahoo video non leggo Sanremo e la situazione non è diversa sull’home page di Google Video.

Passiamo all’home page di TGCOM (che solitamente è quella più attenta al gossip e allo spettacolo): è stato dedicato solo un box, alquanto piccolo, con una foto di Benigni. La situazione non è poi tanto diversa sui siti dei due principali quotidiani nazionali, Corriere e Repubblica, anche in una giornata in cui le notizie si contano con una mano. Sulla sezione spettacoli di Repubblica viene dato molto più spazio al nuovo conduttore di Matrix, Alessio Vinci, rispetto al Festival che ha un piccolo spazio nella colonna destra a margine della principale. Nell’home page del Corriere sono presenti ben due notizie (una dedicata a Bonolis, l’altra alla serata) ma sono in una posizione a dir poco nascosta (anche se lo stesso quotidiano ha creato una sezione speciale per l’evento).

Su Google News, eccetto due box (uno in Scienza e tecnologia e uno in spettacolo), non c’è traccia di Sanremo. Non è poco, ma mi aspettavo di trovare la notizia nella parte alta della pagina, in evidenza, e tutta la categoria “Spettacolo” monopolizzata, invece nulla di ciò.

Non cambia la situazione su altri aggregatori, per esempio su OKNOtizie la prima news dedicata al festival sonoro si trova a metà pagina e parla (comunque) di Benigni; addirittura su Yahoo News, in questo momento, non è presente nemmeno una notizia su Sanremo.

Insomma, sembra che dal Web non sia arrivato un grosso apporto/supporto nei confronti di Sanremo; probabilmente si tratta di una fotografia (molto) realistica di ciò che gli utenti gradiscono vedere in TV. E in un momento (come quello attuale) in cui il Web 2.0, con i contenuti prodotti dagli utenti, la fa da padrone, questa è un brutto segno per lo “stile” bloccato di un programma televisivo come quello visto ieri sera su Rai Uno.

Infine, se proprio la vogliamo dire tutta, anche le pagine Web che mamma Rai ha dedicato al festival non sono un granché, a partire dal blog, dove non esiste uno stile redazionale, né di template: oggi non c’è un post dedicato alla serata di ieri e comunque quei quattro contributi presenti sono scritti male e con 1.000 font differenti (nonostante ciò, però, sembra che i commenti arrivino numerosi)… una strategia che, per le regole imposte dal Web 2.0 e per un minimo di Marketing, è un autentico suicidio.

Sanremo è morto?

Notizie su: