QR code per la pagina originale

Quando il MacBook Air si spezza a metà

Si moltiplicano online le segnalazioni legate all'improvvisa rottura dei cardini che sorreggono i display del MacBook Air. Il difetto sembra presentarsi in seguito al semplice utilizzo del dispositivo, ma non è coperto da garanzia

,

Ultrasottile, leggero, portatile, ma molto più delicato del previsto. Non sembrano avere molti dubbi in proposito gli utenti del MacBook Air, il laptop di Apple passato alla ribalta delle cronache per le sue dimensioni estremamente contenute. Da alcune settimane, infatti, sui forum di discussione online numerosi utenti segnalano un problema con il sistema di chiusura del dispositivo che, in taluni casi, cede rovinosamente rendendo difficoltoso l’utilizzo dei MacBook Air.

«Chiudere lo schermo rientra nelle normali operazioni del MacBook Air? […] La scorsa settimana, mentre chiudevo lo schermo, era circa a metà corsa, ho sentito un “crack”, e il cardine [del dispositivo, ndr] si è spostato. Ho consultato due centri di assistenza di Apple qui a Saigon, Vietnam. Ho parlato con i responsabili Apple di Singapore e degli Stati Uniti. Mi hanno tutti detto che l’ho rotto io e che il danno è da considerarsi accidentale» ha scritto un utente nel forum di supporto di Apple riportando la sua sfortunata esperienza. Nel giro di pochi giorni, altri utenti hanno segnalato problemi simili con il sistema di chiusura dei loro MacBook Air e la conseguente rottura dei cardini che tengono il display saldato all’altra metà del famoso dispositivo.

Stando a quanto riferito online anche dal sito di informazione Engadget, al momento Apple non sembra contemplare il difetto tra i problemi coperti dalla garanzia d’acquisto dei suoi MacBook Air. La società di Cupertino provvede dunque alla sostituzione dei cardini difettosi applicando tariffe a dir poco salate. Un utente, per esempio, ha ricevuto un preventivo di circa 800 dollari per fari riparare un cardine rotto del suo MacBook Air, una cifra molto alta e pari quasi alla metà del valore commerciale di un laptop ultrasottile nuovo della mela.

Attraverso il loro sito, gli stessi responsabili di Engadget hanno confidato di aver subito un problema simile poco tempo fa: «Il nostro MacBook Air ha avuto esattamente lo stesso problema – con il passare del tempo il cardine si allenta, poi di colpo si blocca e si rompe con un utilizzo normale, non a causa di uno stress eccessivo – e Apple ha provveduto alla riparazione gratuitamente, ma solo dopo aver portato il problema all’attenzione di un manager, che ci ha fatto sapere che si trattava di una cortesia».

Nonostante il problema sia particolarmente diffuso, Apple al momento non sembra essere intenzionata a comprendere il malfunzionamento nei difetti coperti dalla sua garanzia d’acquisto. L’aumento delle segnalazioni online legate alla rottura dei cardini del MacBook Air potrebbe forse stimolare una modifica nelle politiche di assistenza da parte di Cupertino, ma trovare una soluzione non sarà probabilmente semplice. Il difetto interessa il case del dispositivo e potrà essere risolto solamente con una revisione del suo design, procedura che potrà interessare solamente una prossima edizione dei MacBook Air e non l’attuale.

Notizie su: