QR code per la pagina originale

Mercato PC in picchiata, bene i netbook

,

Complice il periodo di crisi globale, il mercato dei personal computer si appresta a vivere quello che gli analisti prevedono come il peggior periodo dal 2001 ad oggi.

Se le stime riportate in un articolo pubblicato da Gartner.com troveranno riscontro nella realtà, nel 2009 verranno venduti 257 milioni di unità in tutto il mondo, l’11,9% in meno dell’anno precedente.

A soffrirne saranno sia i mercati più “maturi” (vale a dire Europa e Nord America) che quelli emergenti.

Per i primi è prevista una flessione del 13%, mentre per i secondi le perdite si stabilizzeranno intorno al 10%. Tutto ciò si tradurrà in un’enorme mole di macchine invendute.

Solo le macchine portatili salveranno le aziende del settore, con un numero di pezzi venduti stimato in circa 155 milioni (+9%).

Molto bene i netbook, di cui il mercato pare di capire non essere ancora saturo e di cui si prevede la distribuzione di oltre 20 milioni di unità, in particolare dei modelli di nuova generazione.

Focalizzando l’attenzione sul segmento desktop invece, si individua senza dubbio alcuno la causa primaria del momento nero, con perdite che supereranno il 30% nel corso dei prossimi mesi.

Notizie su: