QR code per la pagina originale

La crisi dei cellulari

,

Per la prima volta nella loro storia, anche i cellulari si scoprono deboli di fronte alla crisi, registrando una netta flessione del ritmo di vendita durante il quarto trimestre del 2008.

Secondo le analisi di Gartner, infatti, gli apparecchi di telefonia mobile hanno subito un rallentamento delle vendite al 6% durante il 2008, con un aumento di “soli” 4,6 punti percentuali durante gli ultimi tre mesi dell’anno.

Complessivamente, nello scorso anno, sono stati venduti 1,22 miliardi di dispositivi per la telefonia mobile, 314,7 milioni dei quali collocati sul mercato durante l’ultimo trimestre 2008.

Gli analisti confermano dati e impressioni societarie, secondo le quali l’interesse verso gli apparecchi di telefonia mobile si sarebbe ridotto durante l’attuale periodo di crisi, nonostante le offerte speciali predisposte da molti rivenditori, e nonostante l’ingresso sui mercati internazionali di alcune novità piuttosto attese.

Per gli osservatori, inoltre, il 2009 vedrà i cellulari conoscere ritmi di crescita delle vendite ancora più bassi, con una ripresa dei ricavi di settore prevista solamente nel 2010.

Leader delle vendite trimestrali è ancora Nokia, con 118,8 milioni di cellulari venduti, davanti a Samsung con 57,5 milioni e LG con 28,1 milioni. Solo quarto Sony Ericsson con 23,5 milioni, e quinta Motorola con 21,7 milioni.

Notizie su: