QR code per la pagina originale

Facebook offre nuovi filtri per l’advertising

Il social network ha introdotto due nuovi filtri per affinare la costruzione del target per le campagne pubblicitarie degli inserzionisti. Le due nuove funzioni consentono di impostare la lingua parlata dagli utenti e il raggio di azione della campagna

,

Dopo aver anticipato l’implementazione dei sondaggi a pagamento per gli inserzionisti, Facebook viene nuovamente incontro alle società desiderose di pubblicare i loro annunci sul famoso social network con nuove funzionalità per meglio calibrare le loro campagne online. Il nuovo sistema, gestibile direttamente dalla piattaforma di Facebook, consente di inserire specifici parametri per selezionare il giusto target per il proprio advertising. Ancora una volta, l’intento è quello di migliorare l’offerta pubblicitaria sul social network, rivelatasi fino a ora il vero tallone di Achille di Facebook.

«Come inserzionisti su Facebook, il vostro parere è estremamente importante per noi e ci aiuta a creare nuove funzionalità per Facebook Ads. Vi abbiamo ascoltato, e siamo lieti di annunciare due nuovi filtri molto richiesti per il targeting: scelta della lingua e raggio di azione [della campagna pubblicitaria, ndr]» si legge in una nota della divisione Ads del famoso social network. Il messaggio continua, spiegando poi scopo e obiettivi delle nuove implementazioni: «Molti di voi ci hanno detto che avrebbero desiderato poter indirizzare i loro messaggi a seconda della lingua indicata dagli utenti. Ora lo potete fare. Per esempio, se voi desiderate raggiungere gli utenti di lingua spagnola negli Stati Uniti, potete semplicemente digitare “spagnolo” nella nuova casella chiamata: Lingue. Se non imposterete altri filtri, noterete che ci sono ben 1 milione di persone che rispondono alla vostra richiesta».

Il nuovo filtro può dunque essere combinato con quelli già esistenti nel pannello di amministrazione degli annunci pubblicitari per gli inserzionisti di Facebook. Per affinare ulteriormente il proprio target, il nuovo sistema consente inoltre di indicare l’ampiezza dell’area geografica in cui diffondere il proprio annuncio. Se, per esempio, si selezionano come target gli abitanti di Miami, è possibile poi inserire un raggio di alcuni chilometri per comprendere nella campagna anche i residenti delle città vicine all’obiettivo principale.

Con le ultime novità da poco apportare, Facebook mira a migliorare la sua offerta per gli inserzionisti, fornendo un maggior numero di opzioni per calibrare al meglio la propria campagna pubblicitaria. I nuovi filtri consentono di identificare un target ben preciso nel quale fare breccia con annunci quasi personalizzati e dunque maggiormente appetibili. Anche se con un principio di funzionamento differente, le nuove opzioni per l’advertising di Facebook sembrano inserirsi nella scia del nuovo formato di annunci contestuali ai propri gusti di Google. Con le loro attività online, gli utenti forniscono costantemente numerose informazioni sulle loro preferenze e opinioni, un materiale estremamente prezioso per chi cerca di piazzare i propri prodotti attraverso la pubblicità.

Notizie su: