QR code per la pagina originale

iPhone OS 3.0 = Snow Leopard? Cosa aspettarsi?

,

Il 17 marzo scopriremo quali novità ci riserva iPhone OS 3.0, il nuovo sistema operativo per iPhone.

Come sappiamo iPhone funziona con una versione ottimizzata di Mac OS X, quindi è probabile che le novità del prossimo sistema operativo di Apple (Snow Leopard, atteso entro l’estate) saranno alla base delle novità di iPhone OS 3.0.

Nella pagina del sito di Apple, relativa a Snow Leopard, si parla, tra le altre cose, di Grand Central (per ottenere il massimo dai processori multi-core) e di OpenCL (per trasformare le GPU in una ulteriore unità di calcolo da affiancare al processore).

Grazie alla strettissima parentela tra i due OS, è probabile che queste novità sbarcheranno anche sul nuovo iPhone con grandi benefici per le prestazioni. Tutto questo, però, pur essendo importante, è già noto, quindi è probabile che la conferenza del 17 marzo sarà incentrata soprattutto su nuove funzioni disponibili per gli utenti.

Sulla rete sono già emerse alcune indiscrezioni (di TheBoysGeniusReport) che parlano della possibilità di usare iPhone per inviare MMS e come modem bluetooth o USB.

In realtà questa sembra una lista dei desideri degli utenti, alla quale possiamo accodare altre richieste molto comuni: l’implementazione del copia e incolla, la possibilità di riprendere filmati, una navigazione satellitare vocale e un reale multi-tasking.

Le novità di Snow Leopard suggeriscono che anche iPhone OS 3 potrebbe garantire prestazioni migliori quindi l’idea del multi-tasking non è così assurda visto che le notifiche push per tutte le applicazioni non sono ancora state implementate.

È inoltre molto probabile che Apple ci mostrerà nuovi comandi e un’interfaccia più completa. La gara con Microsoft per il multitouch è ancora in corso e lo sviluppo di una nuova classe di interfacce basate sul multitouch è una delle priorità per la casa di Cupertino.

Le speranze di avere il copia e incolla su iPhone non sono quindi troppo assurde. Tutto sommato Apple dovrà trovare i gesti giusti che possano diventare uno standard di fatto e difficilmente questo potrà avvenire senza due comandi così usati.

Anche se non sappiamo cosa emergerà alla conferenza possiamo essere ottimisti. Se Apple ha deciso di organizzare un evento con i giornalisti è molto probabile che le novità saranno piuttosto corpose e lasceranno ancora una volta la concorrenza nella polvere.

Notizie su: