QR code per la pagina originale

Web@lfemminile, 24 ore di pari opportunità

Web@lfemminile è una iniziativa prevista nel programma di responsabilità sociale Microsoft: trattasi di una maratona web di 24 ore volta alla sensibilizzazione sul problema delle quote rosa negli ambienti di lavoro, soprattutto nel mondo dell'informatica

,

Il 31 marzo sarà il giorno di web@lfemminile, una maratona lunga 24 ore dedicata alle donne: «24 ore per confrontarsi su un modello di sviluppo e sulle linee di intervento in cui la donna può dare un importante contributo socio-culturale nell’approccio ai problemi e alle possibili soluzioni; 24 ore di approfondimenti sul ruolo della donna in ambito lavorativo, in relazione al nostro contesto industriale e organizzativo; 24 ore per illustrare le opportunità offerte dalla tecnologia che, sempre più accessibile, porta benefici concreti nella vita personale e professionale delle donne; 24 ore di confronto in cui esperti e personaggi famosi e non toccano temi rilevanti per l’universo femminile; 24 ore di storie».

Nei giorni scorsi la Commissione Europea aveva annunciato un importante accordo (con Microsoft ed altri gruppi) rivolto alla promozione della partecipazione femminile allo sviluppo del settore informatico. Cade dunque con significativa concomitanza una risposta al problema proveniente direttamente dal Web, ove con web@lfemminile si tenterà di dar vita ad un evento senza precedenti avente baricentro completamente sul web: «web@lfemminile si rivolge a tutte le donne, alle studentesse, alle manager, alle imprenditrici, alle casalinghe, alle donne che lavorano e a quelle che sono già in pensione. Ma anche a tutti gli uomini che vorranno contribuire al dibattito in merito al ruolo della donna nella società e nel mondo professionale e al suo potenziale oggi in alcuni contesti ancora fortemente penalizzato. Il 31 marzo basterà un click per collegarsi al ricco palinsesto della giornata: senza doversi spostare dalla propria città, da casa o dal lavoro, chiunque potrà recarsi nella piazza virtuale di web@lfemminile e partecipare ai numerosi incontri previsti».

Microsoft, in linea con gli impegni presi assieme alla Commissione Europea, riveste un ruolo di primo piano nel progetto: «futuro@lfemminile rientra nel programma di responsabilità sociale di Microsoft, che mira a rimuovere le barriere per il decollo della società digitale in Italia».

Notizie su: