QR code per la pagina originale

Il futuro del marchio Zune è nel software

,

Intervenuto alla McGraw-Hill Media Conference, Steve Ballmer ha parlato del futuro di Microsoft, in un momento in cui l’economia sta subendo una forte contrazione.

Diversi gli argomenti trattati, da Kumo alla possibile partnership con Yahoo, fino ad arrivare al destino del marchio Zune.

Il team che nel 2006 lanciò sul mercato il primo lettore multimediale portatile in grado di scambiare file attraverso connessioni wireless, caratteristica che all’epoca ne decretò un buon successo in termini di vendite, potrebbe presto concentrare i propri sforzi prevalentemente in ambito software.

Ciò non significa che Microsoft abbandonerà il mercato dei dispositivi portatili (non è infatti escluso qualche progetto atto a minare la leadership dell’iPod di Apple), settore per il quale Ballmer ha confermato l’interesse, ma che il destino di Zune è quello di divenire una piattaforma per i dispositivi prodotti da altre aziende.

Notizie su: