QR code per la pagina originale

Web e comportamenti violenti

,

Nell’epoca in cui il Web ha esteso il suo campo di influenza in molti ambiti della vita sociale e individuale, nel tempo in cui i social network rappresentano una forma importante di comunicazione fra gli individui, uno studio condotto da una squadra di ricercatori della Kaohsiung Medical University si è occupato di verificare se Internet e in particolare la dipendenza da esso produce degli effetti sul comportamento sociale dei giovani.

La ricerca è stata condotta coinvolgendo 9405 adolescenti che hanno risposto a dei questionari sulla loro attività online e su quella al di fuori di Internet. Dallo studio è emerso che esiste un collegamento fra giovani e comportamenti violenti soprattutto per quanto riguarda quei ragazzi che non riescono a fare a meno della rete.

Si tratta del 25 % di ragazzi e del 13 % di ragazze che sembrano manifestare una maggiore dipendenza dal Web e che sarebbero più propensi a mettere in atto azioni violente a causa di una fruizione eccessiva di contenuti internet come video pornografici, videogame violenti e social network.

Gli autori dello studio spiegano che:

Le attività sul Web possono fornire agli adolescenti numerose opportunità di osservare e sperimentare i risultati di comportamenti violenti dando loro un valore del tutto positivo poiché li aiuterebbe ad identificarsi in un gruppo come degli idoli, dei vincenti.

La ricerca e i risultati emersi da essa mettono in evidenza un problema rilevante che interessa la società attuale, ossia quello del comportamento violento dei giovani, ma senza dubbio, nonostante il ruolo preponderante del Web nella vita di oggi, esistono numerosi altri fattori sociali e familiari che concorrono alla formazione di questo tipo di atteggiamento, non del tutto spiegabile con la dipendenza dalla rete.

Notizie su: