QR code per la pagina originale

Caso chiuso tra Microsoft e TomTom

,

Di recente si era parlato della disputa legale tra Microsoft e TomTom relativa alla presunta violazione di brevetti nell’implementazione di diverse funzioni in alcuni prodotti software e GPS, con rispettive accuse e controaccuse.

Pare tuttavia che non si sia arrivati ad un vero e proprio scontro legale, dato che giunge notizia di un accordo trovato tra le parti. Un “armistizio” che ha consentito ai due contendenti di stabilire un rapporto di collaborazione della durata di 5 anni. Da nemici ad amici insomma.

Tuttavia non è chiaro quanto TomTom dovrà pagare a Microsoft per l’aver usato abusivamente 8 brevetti del colosso del software, ma quel che è certo è che sarà costretta ad abbandonare la tecnologia FAT usata nei suoi prodotti.

Queste le dichiarazioni di Horacio Gutierrez, il responsabile Microsoft per la Licenze e la Proprietà Intellettuale:

Siamo lieti del fatto che TomTom abbia scelto di risolvere la controversia amichevolmente entrando in un accordo di licenza. I nostri brevetti sulla navigazione automobilistica, che sono il cuore dell’avanzata esperienza automobilistica offerta a milioni di guidatori, sono state licenziate da molte compagnie, inclusi alcuni leader del settore della navigazione. […] Abbiamo potuto lavorare con TomTom per sviluppare un accordo di licenza che indirizzasse i loro bisogni e i nostri in una direzione pragmatica.

Una vicenda che si conclude quindi con la “pace” tra le due aziende. Chissà cosa ne penserà la comunità open source che seguiva da vicino la questione relativa alle licenze dei brevetti sul file system FAT.

Notizie su: