QR code per la pagina originale

App Store ormai a quota 30.000, ma sta rallentando?

,

Secondo 148Apps il numero di applicazioni per iPhone/iPod Touch ha ormai superato quota 30.000; però, come si vede dal conteggio (aggiornato automaticamente ad intervalli di pochi minuti) e come sottolinea anche Apple 2.0 sembra che la crescita cominci a rallentare.

Certo, l’analisi si fonda su cifre non aggiornate a tutto marzo e, alla fine, il calo potrebbe rivelarsi meno drastico di quanto previsto da Fortune, ma il fatto che ci sia potrebbe indicare un’inversione di tendenza, ed è singolare che ciò avvenga proprio in coincidenza con le recenti polemiche degli sviluppatori nei confronti del sistema messo in piedi da Apple.

Alcuni dei motivi che potrebbero aver frenato la voglia degli sviluppatori di programmare per iPhone, sono i seguenti:

  • Ritardi nelle approvazioni: Apple dichiara che il 98% delle applicazioni ammesse sullo store in febbraio sono state approvate in un tempo massimo di 7 giorni, ma continuano a girare notizie di applicazioni che sono rimaste in coda per diversi mesi;
  • ritardi nei pagamenti: ultimamente i trasferimenti agli sviluppatori del loro spettante 70%, sono stati effettuati ben oltre i 45 giorni dopo la fine del mese, come vorrebbe il contratto;
  • un sistema di rimborso quantomeno discutibile: mentre uno sviluppatore incassa il 70% del costo dell’applicazione, se entro 90 giorni un utente dovesse chiedere il rimborso, questo sarebbe totalmente a carico dello sviluppatore (che ci rimetterebbe così il 30% trattenuto da Apple;
  • Controllo inefficace: diversi sviluppatori hanno lamentato la presenza di cloni delle proprie applicazioni ammesse, da Apple su App Store.

Il calo di interesse verso App Store, per quanto piccolo, c’è: va interpretato come segno di sfiducia degli sviluppatori nei confronti di Cupertino o come una pura coincidenza (non dimentichiamo che da poco è stato rilasciato l’SDK 3.0, che, con tutte le novità introdotte, potrebbe aver focalizzato su di sé l’attenzione dei programmatori)?

Notizie su: