QR code per la pagina originale

CADIE, una rivoluzione lunga un giorno

,

Per tutto il giorno CADIE (Cognitive Autoheuristic Distributed-Intelligence Entity) rivoluzionerà il vostro concetto di vita sul Web. Per oggi Google ne promuoverà l’esistenza sulla propria homepage. Almeno per oggi sarà un testo da capire a fondo, poiché introduce qualcosa di fondamentalmente nuovo e complesso.

CADIE

Da ormai diversi anni un piccolo gruppo di ricerca si occupa di alcuni problemi complessi nell’ambito della rete neurale, del linguaggio naturale e della risoluzione autonoma dei problemi. Lo scorso autunno questo gruppo ha raggiunto un importante traguardo: una nuova e potente tecnologia per la risoluzione dei problemi di apprendimento per rinforzo, che ha dato vita al primo cluster operativo di apprendimento neuro-evolutivo su scala mondiale.

Da allora i progressi sono stati rapidi, e questa notte siamo lieti di annunciare che pochi istanti fa è stata azionata la prima Cognitive Autoheuristic Distributed-Intelligence Entity (CADIE) al mondo, che ha iniziato a svolgere alcune funzioni iniziali. Si tratta di un momento entusiasmante che siamo decisi a sfruttare arrivando a capire più a fondo che cosa potrebbe significare la comparsa di CADIE per Google e per i nostri utenti. Anche se la tecnologia CADIE verrà immessa sul mercato con la prudenza che si addice a qualsiasi progresso di tale portata, nei prossimi mesi gli utenti potranno aspettarsi di notare la sua influenza su varie proprietà di Google.it. Oggi, ad esempio, CADIE ha dedotto da una veloce scansione del segmento visivo del social Web una serie di principi di design online da cui ha ricavato questa interessante home page (in inglese).

Meglio leggerla subito, perché il giorno della rivoluzione è oggi. Oggi o mai più. Google, però, poteva risparmiarsi di lanciare la cosa proprio oggi. Perché se oggi non ci crede proprio nessuno, il 1 aprile di qualche anno fa invece ci credemmo tutti a Gmail…

Notizie su: