QR code per la pagina originale

Anche Disney approda su YouTube

La famosa major statunitense ha confermato l'imminente lancio di una serie di canali su YouTube. Disney promuoverà i programmi di ABC ed ESPN proponendo spezzoni ed estratti dalle sue produzioni, dividendo gli introiti dell'advertising col portale di bigG

,

Dopo una lunga trattativa Disney e YouTube hanno infine raggiunto un’intesa per la distribuzione di alcuni contenuti sul trafficato portale di condivisione dei video. L’accordo interessa il comparto TV della famosa major americana, che potrà così offrire parte delle sue produzioni anche su YouTube espandendo il proprio bacino di utenti in Rete. Stando alle prima informazioni, il nuovo canale della Disney offrirà brevi spezzoni e non interi episodi.

La notizia di un accordo con YouTube giunge sulla scia di numerose indiscrezioni che vorrebbero Disney ormai a un passo dalla formulazione di un patto con Hulu, il sito web gestito da NBC Universal e News Corporation che offre online alcune delle principali produzioni televisive statunitensi. Hulu potrebbe così diffondere in Rete gli episodi in versione integrale di Lost e Desperate Housewives, i due serial di maggiore successo per ora visibili solamente sul sito web dell’emittente ABC, controllata da Disney TV.

L’accordo con YouTube sembra al momento rispecchiare patti analoghi già raggiunti dal famoso portale con altre emittenti televisive. ABC pare essere intenzionata a sfruttare il nuovo spazio per diffondere brevi filmati per promuovere i suoi programmi, offrendo poi i rimandi al suo ABC.com per la visione integrale dei contenuti segnalati. Gli introiti derivanti dagli annunci pubblicitari che accompagneranno i video di Disney e ABC su YouTube saranno equamente divisi tra la major e il portale di video sharing gestito da Google, seguendo così uno schema già sperimentato e collaudato.

I nuovi canali Disney debutteranno su YouTube nel corso delle prossime settimane. Verso la metà di aprile verrà aperto il canale per ESPN, l’emittente tematica sullo sport, mentre nei primi giorni di maggio faranno il loro debutto le sezioni ABC Entertainment, ABC News, ABC Family e SOAPnet. «Questo accordo ci offre l’opportunità di raggiungere un più ampio numero di spettatori online, di sperimentare nuovi modelli di guadagno e di estendere la visibilità per i nostri inserzionisti negli ambienti e con i brand che desiderano maggiormente» ha dichiarato Anne Sweeney, presidente di Disney/ABC Television Group.

La partnership tra YouTube e Disney potrebbe essere estesa in futuro in visione di una offerta online più ampia e completa dei contenuti prodotti dalla famosa major e dalle sue controllate. Al momento – però – l’accordo raggiunto sembra costituire un passaggio obbligato, seguito da molte altre case di produzione, per aumentare la propria visibilità online ed esplorare nuovi modelli per l’advertising.

Notizie su: