QR code per la pagina originale

Windows 7 nega il supporto ai codec di terze parti?

,

Come segnalato su Gizmodo.com, chi ha avuto la possibilità di mettere le mani sulle ultime versioni di Windows 7 (in particolare la 7057), ha notato un più ampio supporto nativo a codec audio e video, rispetto al passato.

Per esempio, non sarà infatti più necessaria l’installazione di plugin aggiuntivi per i formati H.264 e AAC.

Al tempo stesso però, pare che Microsoft abbia bloccato il supporto a codec realizzati da terzi, escludendo così la possibilità di eseguire gran parte dei filmati o dei file audio in circolazione attraverso Windows Media Player e Windows Media Center.

A confermare tali voci è anche Rafael Rivera del blog WithinWindows.com, che ha avuto modo di testare sul proprio PC anche la build 7068, rilasciata successivamente, riscontrando la presenza della medesima limitazione.

Secondo Rivera però, si tratta di un accorgimento inserito temporaneamente dal team di Redmond e destinato a scomparire una volta che il sistema operativo giungerà alla sua versione definitiva.

Il motivo che dovrebbe spingere Microsoft verso una tale scelta è facilmente intuibile: una simile restrizione incontrerebbe il dissenso di moltissimi utenti che comunque, avrebbero la soluzione a portata di mano, potendo ricorrere ad altri software, anche gratuiti, per l’esecuzione dei propri file.

Notizie su: