QR code per la pagina originale

IBL Banca ha scelto il VoIP

,

In questi giorni le notizie che riguardano la tecnologia Voice Over IP sembrano essere quasi tutte concentrate sull’adozione di questo sistema da parte di aziende e altri utenti corporate, quasi a sancire la fine di un periodo che ha visto le comunicazioni via VoIP appannaggio quasi esclusivo di utenti privati che desiderosi di tenersi in contatto con i propri conoscenti, magari lontani, utilizzavano Internet per effettuare chiamate e videochiamate ottenendo anche un buon risparmio.

Dopo le varie news, tra cui la resa ufficiale dell’offerta B2B da parte di Skype, anche IBL Banca, l’Istituto Bancario del Lavoro, ha adottato il VoIP per la gestione del sistema di telecomunicazione aziendale.

Quest’innovazione ha riguardato tutte le sedi del gruppo, oltre quella principale di Roma, che sono connesse ad una rete con piattaforma Full-IP VOIspeed della Harpax, avendo così la possibilità di ottimizzare la comunicazione interna, ma soprattutto integrare queste informazioni con il sistema di comunicazione dedicato alla clientela.

Inoltre, notevole è stato anche il risparmio sul fronte economico che ha permesso di tagliare i costi fissi e i canoni dei gestori telefonici tradizionali. I 190 interni sono stati integrati in un call center centralizzato, che ha permesso di potenziare il servizio di customer care e integrare il CRM con i servizi telefonici.

Questo ha fatto sì che, alla ricezione di una chiamate in una delle 12 sedi di IBL, l’operatore che prenderà il contatto avrà immediatamente a disposizione una schermata video con tutte le informazioni dell’utente per offrire un servizio veloce, completo e soddisfacente.

Notizie su: