QR code per la pagina originale

Ecco i primi dettagli su Pro Evolution Soccer 2010

Svelate in parte le feature che caratterizzeranno il nuovo gioco

,

Il PES Team, al lavoro sull’attesissimo nuovo capitolo di Pro Evolution Soccer, inizia a rivelare i primi dettagli sulle feature che caratterizzeranno il prossimo gioco della serie.

Obiettivo fondamentale sarà mantenere intatte le caratteristiche principali del gameplay al quale i fan sono ormai abituati, rendendo il tutto, al tempo stesso, ancor più realistico e godibile.

Vediamo insieme quali dovrebbero essere i principali cambiamenti e le innovazioni più interessanti presenti in Pro Evolution Soccer 2010.

Dal punto di vista della giocabilità, si porrà maggiormente l’acccento sugli scontri tra giocatori per far sì che ogni partita sia una vera e propria sfida capace di mettere a dura prova le capacità individuali. L’attenzione si concentrerà sulla difesa a zona e i giocatori dovranno cercare di continuo spazi per attaccare. Non sarà sufficiente correre di continuo verso la porta avversaria, anzi: verrà premiata la strategia, unita a una buona dose di riflessi e capacità di reagire rapidamente, proprio come in una vera partita.

I portieri saranno inoltre più versatili e disporranno di abilità pari a quelle delle loro controparti reali. L’IA del gioco, dal canto suo, apparirà più attiva e sarà sviluppata in modo tale da rendere le partite maggiormente bilanciate.

Tali migliorie consentiranno di gestire più giocatori al tempo stesso, mentre centrocampisti e difensori saranno in grado di collaborare come accade nella realtà. Nel complesso, dunque, sarà necessario imparare a controllare il campo e gli atleti in un modo totalmente nuovo, scoprendo tutta una serie di trucchi capaci di ricreare l’atmosfera di un vero campo da calcio.

A questo si aggiungerà una cura specifica per le caratteristiche personali dei giocatori: ognuno di essi infatti si muoverà sulla base delle proprie capacità e della propria tendenza ad attaccare o difendere. Lo stesso faranno i compagni di squadra, reagendo a determinate situazioni sempre in considerazione del ruolo e delle abilità di chi guida il gioco in un dato momento.

L’apparato grafico sarà a sua volta migliorato. Tutto, dalle animazioni alle espressioni dei giocatori, sarà realizzato con una costante attenzione alla realtà. Gli autori promettono che gli effetti di luce varieranno a seconda dello stadio, e che perfino l’erba dei campi da calcio verrà ricreata nel dettaglio.

Grande cura sarà riposta anche nella realizzazione di animazioni e mosse speciali. Le tecniche di dribbling, di passaggio o di tiro, saranno ricostruite in modo assolutamente inedito. Le abilità dei giocatori verranno presentate con maggior dovizia di particolari e a seconda che un giocatore passi la palla da fermo o in movimento, gli effetti sulle animazioni appariranno profondamente diversi.

Similmente, anche le reazioni del pubblico varieranno enormemente a seconda di quanto accade sul campo. Non mancheranno cori e grida, e saranno riprodotte perfino le differenze tipiche delle partite in casa o fuori casa.

Anche la Master League verrà sviluppata e rinnovata per mezzo dell’introduzione di nuovi aspetti manageriali: ciò permetterà di controllare una squadra più a lungo nel tempo, rendendo l’apparato gestionale ancor più profondo che in passato.

Interessanti le promesse per l’online: già si annunciano contenuti scaricabili e un supporto ancor maggiore di quello dato finora al precedente capitolo della serie. Il team di sviluppo assicura che tale supporto sarà garantito per tutta l’esistenza del gioco.

Tutto questo sarà reso possibile anche dalla licenza esclusiva che Konami è riuscita a ottenere per la Coppa UEFA, e che di sicuro saprà sfruttare nel miglior modo possibile per rendere Pro Evolution Soccer 2010 un gioco ancor più vasto e appassionante.

Notizie su: