QR code per la pagina originale

Guida alla creazione di un file torrent

,

In qualunque modo si cerchi un file da scaricare con BitTorrent, quel che inizialmente otterremo non sarà l’oggetto delle nostre ricerche, bensì un altro, piccolissimo file con estensione.torrent, il quale, una volta letto e interpretato dal nostro client, darà il via allo scaricamento vero e proprio.

Allo stesso modo, se volessimo condividere qualcosa attraverso BitTorrent, la prima operazione da compiere sarebbe quella di creare un file.torrent. Questa guida vi spiegherà come fare. Utilizzeremo uTorrent, perché è il più famoso, il più semplice e il più leggero fra i programmi di questo genere, ma si potrebbero applicare gli stessi principi basilari anche a Azureus/Vuze, Transmission o qualunque altro software atto allo scopo.

Come è noto, i torrent funzionano grazie ai tracker, ovvero dei server che indicizzano i file e permettono ai client di connettersi fra loro. Il primo passo da compiere è quindi quello di cercarne uno a cui appoggiarsi: la grandissima maggioranza dei tracker richiedono la registrazione, ma le eccezioni non mancano. Una volta fatta questa scelta, si può lanciare uTorrent, per poi selezionare “file” e quindi “crea un nuovo torrent” (in alternativa si può semplicemente premere ctrl+n oppure cliccare sull’icona a forma di bacchetta magica).

Comparirà una schermata: nella parte più in alto va indicato il file o la cartella che si vuole caricare, usando gli appositi pulsanti. Il suddetto file o cartella non deve trovarsi in una particolare posizione all’interno del vostro computer, ma è necessario che una volta selezionato non venga più spostato o modificato in alcun modo, pena l’impossibilità di mandare a buon fine l’upload.

Notizie su: