QR code per la pagina originale

Apple fa acquisti per la prossima generazione di iPhone

,

È il caso di dirlo: l’iPhone di prossima generazione non si costruisce da solo, ed è per questo che Apple ha cominciato a mobilitare la propria imponente macchina d’acquisto per comprare tutta la componentistica necessaria.

Sul Commercial Times di ieri si legge infatti che Cupertino avrebbe iniziato a ricevere i primi lotti di componenti dalle società produttrici di Taiwan. Secondo la testata, questa mole di pezzi sarebbe sufficiente a coprire l’assemblaggio di almeno 2 o 3 milioni di telefoni, anche se secondo le stime più audaci di Shaw Wu, analista di Kaufman Bros., in realtà Apple starebbe approntando non meno di 5 o 6 milioni di iPhone, differenziati in tre modelli diversi.

Su DigiTimes, invece, apprendiamo che Cupertino ha già piazzato ordini per un totale di 100 milioni di chip Flash NAND da 8 Gigabit, per lo più acquistate dal primo produttore al mondo, Samsung Electronics. In buona sostanza Apple sta rastrellando una fetta tanto grande di memorie, che si prevede un periodo di scarsità per tutti gli altri competitor.

Sebbene nella notizia non si faccia esplicitamente riferimento alla costruzione dei nuovi iPhone, resta tuttavia assolutamente scontato che il riferimento. Per questi motivi, è lecito ritenere veritiera la possibilità che la nuova generazione del telefono con la mela sopra venga presentata ufficialmente entro l’estate di quest’anno.

Notizie su: