QR code per la pagina originale

Gli investitori Apple non vedono l’ora sia giugno

,

La crisi economica mondiale non ha risparmiato nessuno, nemmeno colossi come Apple: le azioni della società californiana sono scese a 78,20 dollari, dopo mesi passati oltre la soglia dei 100 dollari.

Technology News ha analizzato la perdita economica di Cupertino, scoprendo come gli investitori stiano impazientemente aspettando giugno per risollevare le finanze dell’azienda. giugno non è affatto una data casuale: in questo mese sono attesi i nuovi modelli iPhone che si prevede saranno in grado di trainare il mercato.

Gli analisti di Barclays Capital, lo scorso lunedì, hanno confermato le ipotesi di Technology News, prevedendo per giungo un aumento a 143 dollari per azione:

Apple continua a rimanere una delle nostre prime scelte per il 2009, considerando la nuova linea iPhone e possibili prodotti ultra-mobile.

iPhone continua ad essere il prodotto più atteso dagli investitori, con una previsione di guadagno attorno ai 10,2 milioni di dollari per l’anno fiscale 2010. Gli analisti sono, infatti, pronti a scommettere sulle innovazioni previste per la nuova generazione di melafonini: supporto al WiFi 802.11n, Skype, processori grafici avanzati e videoediting.

Tuttavia, c’è spazio anche per il mondo Mac, infatti anche l’introduzione di nuovi Xserve è vista di buon grado dagli azionisti. Si prevede, quindi, un giugno caldo. E non solo dal punto di vista meteorologico.

Notizie su: