QR code per la pagina originale

L’iPod Shuffle è una iGallina dalle uova d’oro per Apple?

,

Sempre più piccolo e sempre più conveniente per Apple. Potrebbe essere riassunta con queste poche parole la natura dell’iPod Shuffle, il lettore per file musicali più piccolo della famosa serie prodotta dalla società di Cupertino.

Secondo gli analisti di iSuppli, la nuova versione del minuscolo dispositivo contiene componenti elettronici per 21,77 dollari, cifra pari a circa un terzo (28%) del prezzo finale stabilito da Apple per la sua vendita nei negozi. Un bel guadagno per la mela, che è riuscita a strappare prezzi molto vantaggiosi per i componenti che danno vita al suo iPod Shuffle. Al costo dei singoli pezzi che costituiscono il lettore di file audio vanno naturalmente aggiunte tutte le altre voci di produzione, ma quel 28% sul prezzo finale sembra comunque garantire un notevole margine di guadagno per Apple, probabilmente incomparabile con buona parte degli iPod delle precedenti generazioni.

Secondo BusinessWeek, infatti, i componenti del primo iPod Touch avevano un costo pari a 147 dollari sui 299 del prezzo finale di vendita, mentre la spesa per i componenti della terza generazione degli iPod Nano ammontava a circa il 40% del cartellino di vendita finale negli store online e al di qua dello schermo.

L’indagine nella struttura intima dell’iPod Shuffle ha, inoltre, rivelato un altro interessante particolare: il piccolo lettore è dominato da componenti Samsung per il 57,6% dei circa 22 dollari di materiale. La casa coreana, da tempo fornitrice di numerose soluzioni hardware per Apple, è presente all’interno del nuovo Shuffle con un chip per la memoria e con un controller. Si tratta dei componenti maggiormente costosi presenti all’interno del piccolo iPod, che ospita complessivamente 171 elementi, quasi tutti economici e con un alto grado di miniaturizzazione.

Secondo gli analisti, il nuovo iPod Shuffle dovrebbe garantire un notevole margine di guadagno per Apple. Un dettaglio certamente da non sottovalutare, specie in tempo di crisi.