QR code per la pagina originale

Nuovissime rivelazioni su Assassin’s Creed 2

Svelati altri aspetti del seguito di Assassin's Creed

,

Ubisoft conferma ufficialmente lo sviluppo di Assassin’s Creed 2, mentre emergono nuovi interessanti dettagli sull’attesissimo gioco.

Per cominciare, sembra che il protagonista Ezio sia un giovane nobile votato alla vendetta, dopo essere stato tradito da famiglie rivali: la sua ricerca di verità e giustizia, finirà con il legarsi a una misteriosa cospirazione che, affondando le proprie radici nel passato, continuerà a influenzare il mondo di Desmond nel presente.

Stando a quanto dichiarato dagli autori, la ricostruzione dell’Italia rinascimentale sarà particolarmente accurata e coinvolgente, e saranno inclusi luoghi e personaggi celebri.

Il produttore Sebastien Puel ha inoltre annunciato che il gioco non sarà un’esclusiva Xbox 360 ma sarà anzi disponibile anche per PC, PS3 e PSP. Nulla è stato detto riguardo una sua possibile uscita anche su Wii.

Da un punto di vista tecnico, Assassin’s Creed 2 condividerà numerose feature col suo predecessore: per lo sviluppo è stato impiegato infatti lo stesso motore Scimitar/Anvil, e uno staff di ben 300 membri è costantemente al lavoro per completare il tutto e apportare migliorie all’intero sistema.

Grazie a tutto questo, è stato possibile fornire a Ezio numerose nuove abilità. Dal momento che gran parte del gioco sarà ambientata a Venezia, egli saprà nuotare e potrà confondersi tra la folla sfruttando le proprie capacità in modo strategico. Proprio la folla si rivelerà un elemento centrale nelle meccaniche di gioco, e ogni personaggio non giocante rappresenterà una continua fonte di opportunità per i giocatori più abili. Al tempo stesso, un nuovo sistema basato sulla fama determinerà quanto il personaggio sarà conosciuto e temuto.

Tra le nuove abilità dell’eroe, è stato rivelato il climb leap, una mossa che consentirà di lanciarsi un paio di metri in aria, mentre si starà salendo su una parete verticale per raggiungere zone altrimenti poste troppo in alto.

Anche l’impiego delle armi apparirà migliorato: Ezio sarà ora in grado di disarmare i nemici, sfruttarne gli equipaggiamenti e poi lasciare a terra ciò che non gli occorrerà più. Le sue sole armi fisse saranno due spade nascoste e alcuni coltelli da lancio. In genere avrà le mani libere, e questo gli consentirà di lottare con tecniche di corpo a corpo come pugni, calci, prese e perfino testate.

Promesse anche migliorie nella struttura di gioco. Tre i punti fondamentali: sarà aumentata la varietà di missioni disponibili, verrà rivisto il numero dei personaggi collegati alle missioni stesse, e sarà modificato il modo in cui le missioni verranno assegnate di volta in volta. Ai classici omicidi, si affiancheranno compiti di intimidazione, raccolta informazioni e via dicendo. I giocatori disporranno di una libertà quasi assoluta nella gestione del mondo circostante, che potranno esplorare a proprio piacimento, scoprendo tutte le opportunità offerte dall’Italia del Rinascimento.

Un esempio interessante sarà, a quanto pare, la possibilità di usare una certa macchina volante creata da Da Vinci e farsi un voletto sulla città…

Notizie su: