QR code per la pagina originale

Assassin’s Creed 2: anche Roma e Firenze

Nuovi dettagli per Assassin's Creed 2 rivelano nuove location: Roma e Firenze

,

Le ultime notizie confermano e approfondiscono le informazioni finora rivelate sul gameplay e sulle caratteristiche più salienti del background di Assassin’s Creed 2, l’attesissimo seguito alle avventure di Desmond e dei suoi antenati.

Ezio, discendente di Altair nel XV secolo, è un nobile rampollo della famiglia fiorentina degli Auditore. Incapace di salvare i suoi cari da una terribile carneficina perpetrata da altre famiglie rivali, un tempo alleate e adesso rivoltatesi a quella degli Auditore, Ezio decide di farsi giustizia con le proprie mani e inizia a prepararsi per condurre a termine i suoi propositi di vendetta: la sua sola speranza sembra essere unirsi ai Nizari, proprio come aveva già fatto Altair prima di lui.

Sarà grazie all’aiuto degli asssassini che egli imparerà a usare spade, asce, alabarde e molto altro ancora, mentre dovrà al suo amico Leonardo Da Vinci la possibilità di nascondere nelle proprie braccia la bellezza di due lame mortali.

Il celebre inventore è infatti da tempo legato alla famiglia Auditore, e sarà lui a sostenere Ezio nel momento più difficile: in modo particolare, lo farà mettendo la propria intelligenza al suo servizio, fornendogli alcuni straordinari congegni.

Il primo consisterà proprio nelle doppie lame, mentre l’altro, ancor più spettacolare, sarà rappresentato niente meno che da un paio di ali. Queste ultime sono state realizzate, a quanto pare, basandosi su bozzetti originali dello stesso Leonardo, e permetteranno a Ezio di librarsi sui tetti delle città per meglio studiare l’ambiente circostante.

Non è un caso, dunque, che gli sviluppatori abbiano scelto l’Italia rinascimentale: lo scenario dovrebbe articolarsi tra Venezia, Firenze e Roma, che saranno ricreate in modo ancor più realistico e affascinante di quanto fosse già stato fatto con gli ambienti del primo gioco. Per far questo, i membri dello staff Ubisoft si sono addirittura trasferiti per qualche tempo nel nostro Paese, raccogliendo documentazioni di vario genere e studiando in modo specifico l’architettura del tempo. Un gruppo di designer ha raccolto, solo in Nord Italia, oltre 10.000 immagini. Nulla sarà lasciato all’immaginazione, e per noi italiani in modo particolare dovrebbe risultare un’esperienza del tutto stupefacente.

Se le atmosfere promettono bene, interessante sembra essere anche quanto escogitato dai ragazzi di Ubisoft per le missioni. Dal momento che molti fan si sono detti scontenti di quanto riscontrato nel precedente gioco, gli autori hanno deciso di ascoltare le loro opinioni e di rendere il tutto meno noioso e soprattutto più variegato. Assassin’s Creed 2 offrirà 16 tipi diversi di missione, oltre a qualcosa come 200 missioni secondarie, che trasformeranno le vicende di Ezio in qualcosa di molto diverso da quelle di Altair.

Alcune di esse prevederanno, per esempio, che si consegni qualcosa in un mercato, per poi sfociare in vere e proprie avventure dai risvolti spesso inattesi. Un altro esempio riguarda una missione nella quale si dovrà proteggere un informatore usando una gondola, tentando di portarlo in salvo. E tali missioni non si volgeranno solo in città, ma sfrutteranno anche la splendida campagna toscana, celebre in tutto il mondo.

Al tempo stesso è stato confermato il lavoro effettuato per migliorare l’intelligenza artificiale che guiderà gli avversari. Ogni nemico disporrà infatti di abilità specifiche, e non esiterà a impiegarle contro il povero Ezio, cercando di sfruttare al meglio le proprie armi.

Tali armi potranno essere usate a loro volta dall’eroe della storia, che dovrà imparare a scoprire quali di esse funzionino meglio contro determinati avversari: scoprire i punti deboli e le capacità di ogni personaggio non giocante sarà spesso fondamentale per trarre Ezio fuori d’impiccio.

Alcuni nemici agiranno in modo molto realistico e pericoloso, inseguendo il nostro eroe per i tetti e dimostrando una maggiore abilità nello scovare i suoi nascondigli. Disporranno inoltre di un numero di mosse più vario e perfino di capacità strategiche nettamente migliorate, dimostrandosi spesso più di semplici fastidi.

Come nel primo gioco, l’ambiente rivestirà poi un ruolo tutto speciale: come già annunciato, Venezia si rivelerà il luogo ideale per scoprire le nuove doti di nuotatore di Ezio, che potrà immergersi nei canali più famosi del mondo per depistare i suoi inseguitori o per assaltare non visto le sue ignare vittime.

Notizie su: