QR code per la pagina originale

Il caso Domino’s Pizza: quando la dinamica virale… fa davvero male

,

A far scoppiare il caso è stato un video caricato su YouTube con un titolo già di per sé espressivo: “Dipendente di Domino’s Pizza si mette il formaggio su nel naso”. In effetti, il titolo non diceva tutto, perché chiunque avviasse la visione finiva con l’assistere a un repertorio molto più variegato di gesti disgustosi fatti con gli ingredienti di pizze e hamburger.

I due dipendenti della Domino’s riconosciuti come responsabili (e autori del video) sono stati denunciati. Al video iniziale (ancora visibile nel sito a tutela di consumatori che l’ha denunciato per primo) ha risposto con un certo ritardo il video del presidente di Domino’s USA, Patrick Doyle (interessante da vedere, per valutare come è stata impostata la reazione, senz’altro attesa, su una questione così delicata e imbarazzante).

Nel tentativo di contenere la dinamica viral facendo un’offensiva sul suo terreno, Domino’s Pizza ha anche aperto un account Twitter, dpzinfo, in cui risultano ora registrati molti messaggi di sostegno e di entusiasmo alla catena così duramente colpita nell’immagine.

Il caso suggerisce molte domande. Come vi sembra la risposta del presidente Patrick Doyle? Efficace o no? E poi una specie di esperimento: che effetto vi fa guardare i video incriminati e, subito dopo, le immagini che campeggiano nella Home page di Domino’s?

Notizie su: