QR code per la pagina originale

Deputati e Senatori? Meglio tenerli d’occhio con OpenParlamento

,

«Ricorda, il Web ti osserva». Dovrebbero scriverlo da qualche parte nell’aula di Montecitorio e in quella di Palazzo Madama, sarebbe probabilmente un buon memento per i deputati e i senatori della nostra Repubblica.

Dopo una lunga fase di gestazione, OpenPolis ha da poco presentato il suo nuovo portale dedicato interamente al monitoraggio delle attività parlamentari. Il nuovo sito si chiama OpenParlamento e si prefigge l’ambizioso obiettivo di fornire statistiche e dati costantemente aggiornati su tutti i deputati e i senatori che affollano – o dovrebbero affollare – le due aule del nostro Parlamento.

Il nuovo portale consentirà agli utenti di registrare un profilo, utile per:

  • informarsi, consultando tutte le informazioni sui parlamentari, sugli atti e sulle votazioni;
  • monitorare l’attività parlamentare, seguendo le azioni di un parlamentare nel tempo o le vicende di un atto durante il suo iter parlamentare e ricevere avvisi quando vengono compiute azioni;
  • partecipare, intervenendo direttamente sul testo di un atto per commentarlo, descriverlo, emendarlo, aggiungere note e votarlo.

A questi servizi si aggiungono poi le informazioni inerenti i singoli parlamentari, che consentono di monitorarne le attività e di visualizzare le loro posizioni nella classifica stilata dal portale. Per professionisti e imprese, OpenParlamento offrirà una serie di servizi aggiuntivi e personalizzati, integrati con altre soluzioni e con intranet appositamente dedicate.

Tra le funzioni più interessanti offerte dal portale si distingue sicuramente la possibilità di visualizzare il grafico delle distanze tra i deputati e i senatori. «Esplorando l’immagine si scopre come i deputati si distribuiscono nello spazio in base ai loro voti. Si possono notare le distanze tra le nuvole di colore omogeneo ognuna delle quali corrisponde ad un gruppo parlamentare diverso ma anche verificare all’interno della stessa nuvola (gruppo) le prossimità e le lontananze di voto tra un parlamentare e l’altro» si legge nella spiegazione fornita da OpenParlamento. Un comodo motore di ricerca interno consente di visualizzare la posizione dei singoli parlamentari, e le sorprese certo non mancano.

Il nuovo progetto è molto interessante, ma contiene forse al momento un handicap non certo dettato dall’organizzazione del sito, ma dalle attuali norme che regolano le elezioni dei parlamentari. Open Parlamento potrebbe rivelarsi lo strumento ideale per monitorare le attività del proprio deputato o senatore in un sistema elettorale che preveda le preferenze e non la nomina dall’alto dalle segreterie dei partiti. Ma questa è probabilmente un’altra storia…

Notizie su: