QR code per la pagina originale

Office 2010 al taglio dei nastri

Office 2010 ha fatto capolino online con un sito web di presentazione presto finito offline. La copia cache di Google, però, permette di guardare dietro le quinte: pronti un Office Web ed un Office Mobile, così che si possa accedere ai file ovunque

,

Office 2010 sta per essere presentato in occasione della Worldwide Partner Conference 2009 (WPC), evento che si terrà per 4 giorni a partire da oggi a New Orleans e che già ha mostrato qualcosa di interessante dietro le quinte. Office 2010, infatti, ha fatto capolino online grazie al sito ufficiale (ora offline) ed alla copia cache disponibile su Google.

«Racconta la tua storia con un video. Brainstorming istantaneo e condivisione. Informa ed ispira usando foto e grafica. Connetti, condividi e collabora in real time. Accedi ai tuoi file virtualmente ovunque su PC e smartphone. Microsoft Office 2010 ti da il potere di nuovi strumenti per esprimere le tue idee e per lavorare insieme, ovunque la vita di porti». La presentazione della nuova suite per la produttività è significativamente ispirata poiché ha un incarico importante: portare Office al di fuori della propria realtà, estendendone funzionalità ed applicazione, e spiegando all’utenza quanto il nuovo Office sia diverso e migliore rispetto all’intera storia passata della suite.

L’accesso alla Technical Preview di prossima distribuzione avverrà esclusivamente tramite invito (al momento è invece inibito in toto l’accesso alla versione Web della suite). Per candidare il proprio nominativo al test è possibile passare tramite l’apposito modulo presente sul sito “Office 2010: The movie” già noto anzitempo per i primi cenni che Redmond ha portato online per promuovere la suite. La nuova versione celebra peraltro le esequie del vecchio Office, con una significativa lapide dedicata al vecchio assistente “Clippy“:

Clippy

Tutto è nell’ottica del “Software-plus-Service“, il mantra che da tempo Microsoft propone in alternativa al “Software as a Service” che soprattutto Google sta generosamente promuovendo. L’idea è quella per cui Office possa aggiungere alle proprie potenzialità di software anche le opportunità in qualità di servizio, permettendo così al Web di diventare parte integrante della suite offrendo all’utenza una molteplicità di opportunità di accesso ai file.

Microsoft Office 2010

La presentazione sarà incentrata sul codice della Technical Preview della suite. Oltre alle ovvie migliorìe apportate rispetto al passato, la maggior parte delle curiosità sarà relativa alle Office Web Applications, ovvero le versioni online di Word, Excel e PowerPoint.Trattasi di una risposta immediata e diretta a Google Apps, il tutto con una proposta di mercato alternativa a Google e correlata al traino fondamentale del brand Office universalmente riconosciuto per la pervasività della suite negli uffici di tutto il mondo.

Un occhio di riguardo lo meriterà anche Office Mobile 2010, parte della medesima presentazione: la suite dovrebbe garantire l’accesso alla visione ed all’editing dei documento direttamente da mobile, con tutte le limitazioni del caso ma con tutte le opportunità che una funzionalità simile può permettere: «non perdere altro tempo, entra in azione ovunque tu sia». Nulla di nuovo sotto il sole, peraltro: Microsoft ha palesato le proprie intenzioni ormai da molto tempo. La coincidenza nei tempi con la possibile presentazione della RTM di Windows 7 è peraltro la maggior conferma: Microsoft sta scaldando i motori perché presto dovrà portare sul mercato i due prodotti che rappresentano la fetta in assoluto più importante delle entrate del gruppo. Windows 7 è annunciato per il 22 Ottobre, mentre Office 2010 dovrebbe giungere pochi mesi più tardi

Notizie su: