QR code per la pagina originale

Bwin compra Gioco Digitale, il poker online italiano

Bwin, con un esborso da circa 90 milioni di euro, ha fatto proprio Gioco Digitale, leader italiano per il poker online. Grazie all'operazione, Bwin concentra su di sé oltre il 34% del poker nazionale online facendo proprio un gruppo dai numeri quadrupli

,

Il mercato del gambling va concentrandosi, anche in Italia. L’ultima operazione d’acquisto è relativa a Gioco Digitale, ormai ufficialmente acquisito al 100% dalla nota Bwin. La conferma, però, non notifica il valore dell’acquisizione, quantificato comunque in circa 90 milioni di euro.

Che cosa sia Gioco Digitale lo spiega il sito stesso: «Il gruppo Gioco Digitale è il primo operatore italiano indipendente di gaming online, con un’offerta focalizzata su Poker, giochi di abilità, Bingo e lotterie. La società è attiva nello sviluppo del prodotto e della tecnologia ed è concessionaria dello Stato Italiano per il gioco a distanza. I prodotti, i format, la piattaforma tecnologica sono interamente controllati da Gioco Digitale che in tal modo si presenta, sul mercato italiano, come attore principale e innovatore nella nascente industria del gaming online». Il gruppo, regolarmente detentore di concessione dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (n. 4210), è diviso in due società complementari:

  • Gioco Digitale S.p.A. operativa nello sviluppo del prodotto e della tecnologia e nella fornitura di servizi alle imprese di settore;
  • Gioco Digitale Italia S.r.l., società che possiede regolare concessione dello stato Italiano per il gioco a distanza.

Grazie all’acquisizione, Bwin moltiplica in modo sostanziale la propria presenza in Italia poiché va a fagocitare un gruppo che nel 2009 aveva ottenuto risultati quadrupli rispetto alla parte acquirente. Secondo una stima riportata da AffariItaliani, basata su cifre da 374 milioni per Gioco Digitale e 95 milioni per Bwin, «I due operatori insieme valgono oggi, sempre facendo riferimento al 2009, quasi il 34% del mercato globale del poker online “for money” in Italia. Bwin e Gioco Digitale presentano numeri interessanti anche per quanto riguarda il mercato delle scommesse sportive su internet ed i Gratta e Vinci telematici. Per quanto riguarda le scommesse, ad agosto Bwin e Gioco Digitale hanno raccolto 10,5 milioni di euro, cifra che consente loro di controllare complessivamente oltre il 13% del mercato. Per quanto riguarda invece i Gratta e Vinci online, i due provider uniti valgono oggi il 25% del mercato».

Le prime partite a poker su Gioco Digitale hanno avuto luogo il 2 settembre 2008. L’operazione avviene dunque dopo 1 anno di attività sul gioco del momento e molti mesi di trattativa per il passaggio di mano definitivo.

Notizie su: