QR code per la pagina originale

Nuove CPU Intel Lynnfield: Core i5 e Core i7

,

Finora gli unici processori in commercio appartenenti alla microarchitettura Intel Nehalem erano quelli della serie Core i7 900, costituita da 5 CPU (920, 940, 950, 965 EE e 975 EE) che rappresentano le soluzioni di fascia alta, abbinate al chipset Intel X58 Express e compatibili con schede madre socket LGA 1366.

Oggi il chipmaker di Santa Clara ha presentato ufficialmente tre versioni di CPU Lynnfield socket LGA 1156 per il mercato mainstream, identificate come Core i7 870, Core i7 860 e Core i5 750.

Le frequenze di clock standard sono 2,93 GHz per il Core i7 870, 2,8 GHz per il Core i7 860 e 2,66 GHz per il Core i5.

Questi tre processori, che sostituiranno gradualmente le soluzioni Core 2 Duo e Core 2 Quad, hanno prezzi di listino pari, rispettivamente, a 555 dollari, 285 dollari e 199 dollari. Per facilitare la scelta agli utenti, Intel indicherà sulle confezioni boxed anche il tipo di socket compatibile.

Vediamo ora le differenze architetturali tra i nuovi Core i5 e Core i7, e tra i core Lynnfield e Bloomfield. Tutti i core Lynnfield integrano 32 KB di cache L1 (dati e istruzioni) per ogni core, 256 KB di cache L2 per ogni core e 8 MB di cache L3 condivisa. Come nei core Bloomfield, anche i core Lynnfield utilizzano il Turbo Boost (in versione migliorata) e, ad eccezione del Core i5, la tecnologia HyperThreading.

Lynnfield è costituito da circa 774 milioni di transistor racchiusi in un area di 296 mmq. Come Bloomfield, anche per Lynnfield è stato adottato un design monolitico, ma cambia il layout del chip.

Rimane invariata la posizione del controller di memoria DDR3, che però perde un canale rispetto a Bloomfield, mentre manca il link QPI (QuickPath Interconnect), sostituito da un collegamento DMI (Direct Media Interface) tra CPU e chipset P55 Express. Quest’ultimo componente diventa a singolo chip (in pratica svolge solo le funzioni di southbridge), in quanto il controller PCI Express è ora integrato nel processore.

Notizie su: