QR code per la pagina originale

Ai gestori mobili non piace il WiMax, però lo usano

,

Come sappiamo la tecnologia WiMax sta vivendo un momento non felice a causa delle mille difficoltà che i provider stanno trovando nell’implementare queste tipologie di reti.

Ne abbiamo parlato molto, così come abbiamo riportato dichiarazioni di molti provider e gestori di telefonia mobile che formalmente sentenziavano una “morte” precoce del WiMax.

No al WiMax, eppure i gestori di telefonia mobile “segretamente” lo utilizzano già, magari per test o dimostrazioni varie, ma di fatto sotto sotto lo sfruttano già da un po’ di tempo.

Una conferma arriva puntuale da Zeusnews che ha pubblicato alcune foto di un lettore che si trovava in vacanza a Malta.

Ma cosa ha visto questa persona? Semplicemente un normalissimo stand di Vodafone che pubblicizzava le potenzialità della propria rete mobile, con tanto di computer portatile per saggiare le prestazioni del 3G.

Tutto bello e già visto un po’ ovunque, se non per un particolare: collegato al tetto dello stand (una sorta di prefabbricato mobile) si trovava un’antenna un po’ particolare, che non doveva trovarsi li.

Incuriosito il lettore è andato sotto all’antenna per vederla da vicino e sorpresa, dall’adesivo che illustra le specifiche tecniche ha scoperto che si trattava di un’antenna WiMax.

Molto probabilmente Vodafone sfruttava il collegamento WiMax erogato da quel mini ripetitore per far navigare il portatile.

In questo modo Vodafone avrebbe garantito a chi navigava una banda sempre al top e non soggetta ai classici cali del 3G che come sappiamo offre prestazioni molto variabili a seconda del traffico del ripetitore.

Una mossa che illustra una verità “nascosta” e cioè che i gestori di telefonia mobile saranno anche contrari al WiMax, ma quando serve non ne possono fare a meno…

Notizie su: