QR code per la pagina originale

AMD supporta Bullet, libreria open source per la fisica nei giochi

,

I giochi per PC e console hanno raggiunto ormai un livello di realismo molto elevato grazie alla potenza dei processori grafici, ma l’obiettivo delle software house è realizzare giochi indistinguibili dalla realtà.

Per raggiungere questo obiettivo però è necessario un’elevata potenza di calcolo che solo da pochi anni è disponibile al pubblico di massa.

Havok (acquisita nel 2007 da Intel) e Ageia (acquisita nel 2008 da nVidia) hanno sviluppato motori fisici per simulare le interazioni tra gli oggetti e integrare nei giochi effetti fisici in real time, in modo da migliorare l’esperienza di gioco.

nVidia ha integrato il motore fisico PhysX (che Ageia gestiva con un chip esterno) all’interno delle sue GPU compatibili con la tecnologia CUDA a partire dalla serie GeForce 8.

Si tratta comunque di una soluzione proprietaria, ovvero funzionante solo in abbinamento a schede video di un unico produttore. Grazie ad AMD, però, in futuro potrebbe nascere uno standard open source per la gestione della fisica nei giochi.

In collaborazione con Bullet e Pixelux, il chipmaker di Sunnyvale supporterà la creazione di una Open Physics Library a partire dalla libreria Bullet che sarà tradotta in OpenCL e permetterà di integrare un motore fisico in tutte le schede video, in alternativa alle tecnologie proprietarie.

L’utilizzo di uno standard aperto consentirà agli utenti di avere una maggiore libertà di scelta e agli sviluppatori di scrivere applicazioni compatibili con tutte le GPU.

Notizie su: