QR code per la pagina originale

Picasa 3.5 sarà in grado di “riconoscere” i volti

,

Google ha da poco rilasciato la nuova versione di Picasa, il celebre software gratuito per la gestione di fotografie, che il colosso di Mountain View ha portato alla sua release 3.5, tra l’altro non ancora disponibile nella versione localizzata nella nostra lingua.

Una delle novità di rilievo è senza dubbio la possibilità di taggare le foto (possibilità finora concessa solo nella versione Web), funzione che consentirà di creare degli album personalizzati basati sul riconoscimento del volto.

Picasa sarà infatti ora in grado di “vedere” le immagini che contengono dei volti e di raggruppare quelle che si somigliano e che presumibilmente ritraggono la stessa persona, in modo da catalogare con più facilità e immediatezza un album di foto appartenenti allo stesso individuo.

Per l’utente sarà possibile quindi dare dei nomi alle foto, rinominarle più volte o creare delle cartelle specifiche, con la possibilità di associarle ai rispettivi contatti Google: da lì sarà poi Picasa ad occuparsi, in via autonoma, di aggiungere le nuove foto ad una cartella o ad un gruppo preesistente, chiedendo all’utente solo quando il software non è in grado di stabilire con precisione dove catalogare una specifica fotografia.

Altra novità sarà poi quella che consentirà una maggiore interazione con Google Maps, il servizio di mappe online di Google. Grazie a questa funzione si potranno suddividere le immagini in base al luogo in cui sono state scattate, con la possibilità di utilizzare la funzione “geo tag” per creare delle gallerie specifiche dedicate ad un punto ben preciso della mappa, che verrà contrassegnato con un segno di riconoscimento.

Non meno utile infine è la possibilità di caricare le proprie foto direttamente dalla propria macchina fotografica nella versione online di Picasa, con la facoltà di scegliere se condividerle con Picasa Web Album.

Notizie su: