QR code per la pagina originale

TGS 2009: White knight Chronicles diventerà un vero e proprio social network

Rivelate le nuove funzioni online del gioco nelle sue versioni occidentali

,

Level 5 ha presentato nuovamente, nel corso del TGS 2009, il suo RPG White Knight Chronicles: uscito in Giappone già da qualche tempo, il gioco è ora atteso in Occidente, dove giungerà solo il prossimo anno.

La casa di produzione ha quindi approfittato della fiera ludica per parlare della localizzazione in inglese di questo bel titolo, le cui versioni americana ed europea godranno inoltre di un’interessante innovazione come la chat vocale: successivamente, sarà resa disponibile per il download anche una patch che consentirà di aggiungere la chat alla versione originale giapponese.

Al contrario, in Nord America e in Europa, si potranno scaricare elementi e contenuti di gioco già usciti in disco in Giappone. Per sbloccare le modalità online sarà però necessario completare tutto il primo capitolo della trama.

In aggiunta a questo, il nuovo servizio GeoNet offrirà un vero e proprio social network per i giocatori di White Knight Chronicles: ognuno di essi disporrà di una propria homepage nella quale si troveranno registrati i progressi di gioco, un profilo con blog e bacheche, liste di amici e molto altro ancora.

Georama sarà invece un servizio che consentirà di creare una propria città all’interno del mondo di gioco, servendosene poi come lobby per gli amici e inserendovi come abitanti i personaggi incontrati nel corso della partita.

Numerose opzioni permetteranno di personalizzare le città, influenzandone le caratteristiche: si potranno inserire elementi come alberi, case e fontane, o perfino creare fondali artistici in modo del tutto originale.

Un massimo di 12 giocatori, inoltre, potrà entrare in un Georama, prendendo parte a missioni di vario genere. Tutto questo è stato mostrato nel corso di una breve sessione demo, durante la quale è stato possibile scoprire anche il sistema di mestieri che consentirà di rendere ancor più realistica la vita nelle città così generate.

Notizie su: