QR code per la pagina originale

Google festeggia 11 anni e guadagna una “L” nel logo

,

Coloro che hanno visto l’home page di Google ieri, avranno pensato che dalle parti del googleplex qualcuno potesse aver avuto una piccola svista, o che magari BigG avesse assunto un grafico… poco esperto in ortografia.

Il motivo di tali ipotesi risiedeva nel fatto che il logo di Google aveva una “L” in più. Già, per tutta la giornata di ieri Google si è chiamato Google (come potete vedere nell’immagine sopra), una “distorsione” voluta per rappresentare, grazie alla seconda elle aggiunta, il numero 11, ovvero tante quante sono le candeline spente, chiaramente virtualmente, dal motore di ricerca americano che proprio ieri ha festeggiato il suo undicesimo compleanno.

Sono passati infatti 11 anni da quando, precisamente il 27 settembre del 1998, due sconosciuti (a quel tempo) studenti dell’Università di Stanford, tali Larry Page e Sergey Brin, misero per la prima volta online Google, il loro personalissimo motore di ricerca.

Partirono con soli quattro computer e 100.000 dollari di capitale, generosamente dati loro da un finanziatore che volle provare letteralmente a scommettere su quella che era a tutti gli effetti un’impresa cui pochi credevano: cambiare Internet e lasciare un segno.

Oggi, dopo ben 11 anni, il segno quei due studenti l’hanno lasciato, eccome se lo hanno lasciato. Dagli inizi in un anonimo garage di Menlo Park fino alla potenza economica e d’immagine che Google rappresenta oggi per il Web sembra quasi essere passata una vita, mentre in realtà è passato un decennio e poco più. Forse poco in senso assoluto, ma molto, moltissimo per quello che riguarda l’informatica e Internet.

Inutile dire ciò che Google rappresenta per tutti coloro che quotidianamente usano un PC e accedono alla rete, non c’è un utente di Internet che, almeno una volta, non abbia usato uno dei numerosissimi servizi, spesso gratuiti, che BigG mette a disposizione, così come non c’è un utente che non abbia usato il celebre motore di ricerca per avere notizie o altro su un ben preciso avvenimento o su un particolare soggetto.

Un “gigante del Web” amato, rispettato, detestato ma comunque conosciuto. Spesso sulla bocca di tutti per nuove e interessanti funzioni, o magari per delle polemiche piuttosto accese. Comunque la si pensi, una cosa è incontestabile: se 11 anni fa quei due amici non avessero creato Google oggi il Web non sarebbe sicuramente lo stesso.

Notizie su: